"Gli Europei sarebbero un sogno". A casa di Grifo, il Beckham della Foresta Nera

ESCLUSIVA

Riccardo Re

L'attaccante del Friburgo si racconta a Sky Sport 24. In ritiro con gli azzurri, non nasconde la voglia di essere protagonista, non solo in Germania. "Spero vinca l'Italia, la squadra c'è ed è davvero forte"

ITALIA-SAN MARINO LIVE

In Sardegna, nel ritiro azzurro voluto dal ct Mancini c’è anche Vincenzo Grifo. Attaccante del Friburgo, e idolo della tifoseria tedesca. Noi siamo stati a casa sua al confine della Foresta Nera, per conoscerlo meglio, girando in una città appassionata di calcio, che ad agosto vedrà la l’inaugurazione di un nuovo, modernissimo, stadio. E chissà se Grifo sarà ancora uno dei protagonisti in quello stadio dopo anni giocati in Bundesliga: “Difficilmente potrei dire no alla Serie A. A Friburgo mi trovo benissimo, ma mai dire mai”. Prima però l’avventura nel pre ritiro della nazionale, dopo il periodo di quarantena a cui sono stati obbligati tutti i giocatori della Bundesliga.

leggi anche

Squadre, gironi, calendario: la guida agli Europei

 Un sogno per un ragazzo nato e cresciuto in Germania da papà siciliano e mamma pugliese con l’azzurro nel cuore. “Quest’anno ho fatto bene, sapevo che ci sarebbe stato un Europeo e ho dato tutto fine la fine, giocarlo sarebbe una bella storia”. Anche se in questa stagione non sono arrivati quei gol su punizione che lo avevano ribattezzato il Beckam della Foresta Nera. "Ma io sono solo Vincenzo Grifo. Uno che in Italia chiamano tedesco e che in Germania chiamano l’italiano”. Ma che si sente italiano. E che vorrebbe giocare in azzurro un Europeo. “Spero vinca l’italia, perché siamo una bella squadra, e la qualità c’è…”

grifo backstage