Italia, Donnarumma: "Restiamo umili perché ancora non abbiamo fatto niente"

Europei
©LaPresse

Il portiere azzurro in un'intervista alla Uefa: "Abbiamo vinto una partita importante, ma bisogna continuare così anche contro la Svizzera. Mancini ci ha dato serenità, la forza di questo gruppo è la concentrazione". E intanto manda un messaggio a Eriksen: "Ci hai fatto prendere un grande spavento, ma è importante che sia tutto passato"

ITALIA, VERRATTI VERSO IL RECUPERO. FLORENZI DA VALUTARE

"Ancora non abbiamo fatto niente". È un messaggio chiaro quello lanciato dal portiere dell'Italia, Gigio Donnarumma, dopo la vittoria contro la Turchia. Il 3-0 all'Olimpico è stato solo il primo passo degli Azzurri a Euro 2020 e non bisogna esaltarsi per una singola vittoria: "Dobbiamo rimanere umili e con i piedi per terra perché non abbiamo fatto niente - spiega Donnarumma in un'intervista alla Uefa - Abbiamo vinto una partita importante, ma bisogna continuare così contro la Svizzera. La forza di questo gruppo è nella concentrazione per tutto il match, si è visto contro la Turchia. Dobbiamo avere la stessa voglia in tutte le partite".

"Mancini ci ha dato serenità"

leggi anche

Italia, Verratti è guarito. Florenzi da valutare

Nel match contro la Turchia gli azzurri hanno proseguito la striscia di match senza gol subiti. Nove partite consecutive e 875 minuti senza subire reti: "Non prendere gol è un obiettivo - spiega Donnarumma - Stiamo lavorando bene in fase difensiva, Mancini ci ha dato serenità. Non era facile far così bene dopo una grandissima delusione, il merito è suo. I portieri prima di me in Nazionale hanno fatto la storia, non sento la pressione. È un orgoglio esserci dopo di loro".

Il messaggio per Eriksen: "Ti aspettiamo presto in campo"

leggi anche

Eriksen: è stato arresto cardiaco, non si sa causa

Donnarumma, inoltre, ha mandato un messaggio a Eriksen dopo il malore che lo ha colto nel match contro la Finlandia: "Ciao Chris, da parte mia e di tutta la squadra ti mandiamo un augurio di pronta guarigione. Ci hai fatto prendere un grande spavento, ma è importante che sia tutto passato. Noi ti aspettiamo presto in campo e ti mandiamo un abbraccio grandissimo".