Van Basten critica De Ligt con l'Olanda: "Alla Juve non ha imparato niente"

Europei

Lo storico attaccante della nazionale olandese ha criticato la difesa della squadra di De Boer e in particolare il centrale della Juventus: "Dietro bisogna avere più controllo della palla per dominare il gioco, Matthijs invece corre semplicemente dietro al suo uomo e lascia buchi enormi". Immediata la risposta di De Ligt in conferenza stampa: "Capisco quello che dice Van Basten, bisogna sempre migliorare"

MACEDONIA DEL NORD-OLANDA LIVE

L'Olanda nella serata di giovedì ha battuto 2-0 l'Austria, conquistando con un turno d'anticipo la qualificazione agli ottavi di finale degli Europei. Due vittorie in altrettante partite che però non sono bastate per convincere tutti i tifosi. E questa volta sul banco degli imputati non è finito il modulo tattico impostato da De Boer, ma la solidità difensiva della sua squadra. Particolarmente critico è stato Marco Van Basten, intervenuto ai microfoni di NOS: "Se guardiamo quante volte Stekelenburg deve calciare la palla, questa non è una cosa positiva. Così diventa una specie di calcio da combattimento. Da dietro devi avere più visione e controllo per avanzare giocando al calcio: così puoi dominare la partita. Ma non l'ho visto finora. De Ligt è un difensore centrale e deve trasmettere più leadership. Deve farsi sentire, farsi valere perché deve guidare la difesa. Invece corre semplicemente dietro al suo uomo, lasciando un enorme buco. De Ligt è andato in Italia per imparare a difendere, ma non credo che lì abbia imparato molto".

De Ligt risponde: "Bisogna sempre migliorare"

approfondimento

In 13 sono agli ottavi: tutti gli accoppiamenti

Interrogato sulle critiche mosse da Marco Van Basten, Matthijs De Ligt ha risposto così in conferenza stampa: "Lo capisco. Se qualcuno come Van Basten è critico, allora bisogna dare un'occhiata alla prestazione. Ha giocato in Italia, proprio come me. Ha parlato anche di comunicazione, andata bene ieri, ma che può sempre essere migliorata. Anche se le cose vanno bene, bisogna sempre cercare di migliorare. Sono contento dei complimenti e delle critiche, poi non posso che fare meglio". Il difensore centrale della Juventus ha infine rassicurato sulle sue condizioni fisiche, dopo i crampi che lo hanno colpito nei minuti finali del match con l'Austria: "E' stata la mia prima partita in due settimane e non sono stato in grado di allenarmi molto. Voglio giocare sempre, anche contro la Macedonia del Nord. Non sarà una partita d'allenamento".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche