Italia-Galles, Belotti: "Mi sento un titolare, ma se segna Immobile sono felice"

italia-galles
©Getty

L'attaccante della Nazionale azzurra a Sky Sport: "Non ci faremo condizionare ma scenderemo in campo solo per vincere, senza fare calcoli. La voglia di giocare per l'Italia è tanta e chiunque scenderà in campo, darà il massimo. Può essere che la considerazione verso di noi stia crescendo, ma dobbiamo continuare a giocare con umiltà per fare un grande Europeo. È un desiderio che abbiamo dal 2018, da quella disfatta Mondiale: la voglia di riscatto vive dentro di noi"

ITALIA-GALLES, LA VIGILIA LIVE

Sei punti in due partite e qualificazione già conquistata, l'Italia si prepara ad affrontare l'ultima gara del girone contro il Galles. Nessun calcolo, la Nazionale di Mancini scenderà in campo per vincere. A garantirlo è Andrea Belotti: "Io personalmente, ma anche tanti miei compagni, non ci facciamo condizionare ma scendiamo sempre in campo con la voglia di vincere, restando sempre concentrati sul primo obiettivo, che oggi è la partita con il Galles – le sue partite a Sky Sport - Siamo consapevoli di dover fare una grande prestazione, senza fare calcoli ma scendendo in campo per vincere. La voglia di giocare è sempre tanta, è dentro di noi e vive. Chiunque in questa squadra vuole giocare, quando c'è l'opportunità di farlo bisogna dare il massimo perché rappresentiamo tutti gli italiani e il nostro obiettivo è fare un grande Europeo e arrivare fino in fondo".  

"La considerazione sta crescendo, ma restiamo umili"

approfondimento

Chiellini: "Siamo più forti anche grazie al Covid"

Le due convincenti vittorie contro Turchia e Svizzera hanno rilanciato l'Italia che, almeno inizialmente, non era tra le favorite del torneo. "Può essere che la considerazione stia crescendo, ma bisogna restare con i piedi per terra e dare tutto, solo con l'umiltà si può andare lontano – prosegue - Ho sempre detto che in questa Nazionale ci sono tanti giovani molto bravi, tanti li conoscevo perché da anni giochiamo insieme. Sicuramente quello che impressiona più di tutti è Barella, per il suo modo di giocare e per la personalità che mette in campo in tutte le partite. È un giocatore di altissimo livello, che ha fatto un salto di qualità straordinario". Quel che impressione dell'Italia è la grande voglia di fare bene, nata dopo il fallimento per la mancata qualificazione ai Mondiali del 2018: "È una cosa che vive dentro di noi dopo quella disfatta, si è creata quella voglia di riscatto e di rivincita perché l'Italia non merita di vivere sportivamente queste situazioni. Purtroppo è successo ma, una volta metabolizzato, è subentrata la voglia di fare un grande Europeo", conclude Belotti.  

Belotti: "Mi sento un titolare, ma se segna Ciro sono felice"

L'attaccante del Torino ha poi parlato del suo 'rivale' per un posto al centro dell'attacco. Ciro Immobile, che ha iniziato alla grande il suo Europeo con due gol in due partite: "Sono contento quando fa gol. Rappresentiamo una nazione, se fa gol lui è per il bene di tutti. Chiunque il mister scelga di mettere in campo, andiamo tutti nella stessa direzione, verso un unico obiettivo. Il mio rapporto con Ciro è ottimo e se l'Italia vince con i suoi gol è tutto di guadagnato". Infine, Belotti ha raccontato le sue sensazioni su un eventuale posto da titolare: "Mi sento un titolare come tutti. Sogno di giocare, ma ancora non sappiamo niente. Posso dire che sarebbe emozionante come lo è stato nella prima partita, anche se non ho giocato da titolare. Era la gara di debutto, in casa e rivedere i tifosi allo stadio è stata un'emozione grandissima. Partecipare a una competizione importante come l'Europeo e farlo da titolare, sarebbe una grandissima emozione".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche