Serie A femminile, Juve e Milan in testa. Inter, serve pazienza

Calcio femminile

Martina Angelini

Vincono Milan, Juve e Fiorentina. L’Inter, sconfitta anche nel Derby d’Italia, non deve avere fretta e far crescere le sue stelline. Punteggio pieno anche per tutte le toscane. Il punto dopo quattro giornate

JUVE-FIORENTINA LIVE

Dopo lo storico primo Derby di Milano in Serie A, il campionato ha regalato un’altra prima volta. Inter e Juventus si sono sfidate a Solbiate Arno in una gara che di fatto ha avuto poca storia: troppo rimaneggiata l’Inter, che dopo il brutto infortunio di Alice Regazzoli di sette giorni prima, ha dovuto rinunciare anche alla nazionale francese Julie Debever, centrale di difesa che in settimana si è operata al menisco.

Le ragazze di Attilio Sorbi hanno retto più di venti minuti provando anche a mettere in difficoltà le campionesse d’Italia in carica, ma un gol in mischia di Martina Rosucci ha sbloccato una partita che, da quel momento, è stata in discesa per la squadra di Rita Guarino.

L’Inter, come nel derby perso contro il Milan, ha mostrato sprazzi di bel gioco, trascinata dalla coppa d’attacco Marinelli-Tarenzi (entrambe in grande forma), e delle giovani davvero interessanti, ma l’inesperienza di molti elementi alla lunga si è fatta sentire. La società nerazzurra dovrà avere la pazienza di far crescere le sue stelline, per poi raccogliere i frutti di tanto lavoro fatto in questi anni anche con il settore giovanile.

 

Con la vittoria nel primo Derby d’Italia la Juventus raggiunge al primo posto il Milan, che sabato aveva battuto il Tavagnacco con un gol per tempo. La gioia del primato solitario è stata per qualche ora offuscata dall’incidente capitato a Valentina Giacinti. L’attaccante azzurra è stata portata in ospedale dopo un brutto trauma cranico, ma gli esami hanno rassicurato tutti e la giocatrice del Milan potrà tornare a disposizione di Maurizio Ganz dopo qualche giorno di riposo.

 

Nessun problema per la Roma di Betty Bavagnoli sul campo del Verona: per le giallorosse 10 gol fatti nelle ultime 3 partite sono la conferma di un feeling che si sta sempre più perfezionando in una rosa che si è molto rinnovata in estate. Da sottolineare il bellissimo gol del 2-0 firmato da Manuela Giugliano con un gran tiro da fuori area.

 

Vince anche Fiorentina, che nonostante non stia ancora esprimendo il suo miglior gioco (anche per colpa dei tanti infortuni), ha strappato 3 punti importantissimi in rimonta sul campo del Sassuolo. Dopo il vantaggio neroverde di Cambiaghi, Bonetti ha trovato il pari con una perfetta punizione dalla distanza prima del gol partita in pieno recupero della danese Jenni Arnth, arrivata in estate dall’Arsenal.

 

Ma oltre al successo viola, il 4° turno ha visto la vittoria di tutte le squadre toscane: Florentia ed Empoli hanno infatti conquistato due successi fondamentali in altrettanti sconti salvezza.

L’allenatore della Florentia Michele Ardito, che in estate aveva voluto fortemente in Toscana Melania Martinovic (con lui al Mozzanica nella stagione scorsa) è stato ripagato con una preziosa doppietta contro il Bari dell’attaccante nata a Roma.

L’Empoli di Alessandro Pistolesi, invece, ha conquistato la prima vittoria in campionato mandando in gol 4 giocatrici diverse, raccogliendo così punti dopo un avvio di stagione positivo nel gioco ma non nella classifica.

CALCIO: SCELTI PER TE