Calcio femminile, la Nazionale italiana rientrata con un charter dal Portogallo

Calcio femminile

Alessia Tarquinio

italia femminile 02

Le ragazze di Milena Bertolini sono riuscite a trovare un modo per lasciare il Portogallo dopo ore rese molto complicate dal blocco aereo imposto dal paese lusitano verso la nostra penisola, come confermato anche da un messaggio di Cristiana Girelli sui social. Oggi avrebbero dovuto giocare la finale dell'Algarve Cup contro la Germania

CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE LIVE

"Tornerà il calcio, torneranno le partite, tornerà la normalità”. A scriverlo nel suo post è Cristiana Girelli, attaccante della Juve e della Nazionale che stasera, con le sue compagne, avrebbe dovuto giocare la finale del torneo dell’Algarve contro la Germania. Avrebbe dovuto, già. Perché nel corso della giornata di martedì la Figc, in accordo con il ct Milena Bertolini, lo staff e le calciatrici, ha deciso di partire anticipatamente dal Portogallo per tutelare la propria salute. Tante le parole affidate ai social in queste ore di attesa tra albergo e aeroporto: tutte sono dispiaciute, ma tutte non vedono l’ora di raggiungere le proprie case. E restarci. Avere vicino le proprie famiglie. Perché stare lontani dalle persone che si amano, in questi momenti, aggiunge solo preoccupazione.

Sono state ore surreali per la comitiva azzurra, da ieri in attesa di un volo che potesse farle tornare in Italia. Il programma di rientro ha subito diverse variazioni: dapprima sembrava potessero tornare con un volo di linea Alitalia, in partenza stamattina alle nove, poi, questa notte, con la chiusura dei cieli portoghesi, la Federazione è dovuta correre ai ripari. Solo nelle ultime ore è stato possibile attrezzare un charter con un personale di volo autorizzato a partire: le azzurre faranno scalo a Torino e a Roma. Quella contro la Germania pareva essere la partita più difficile per le ragazze azzurre. Nulla, però, rispetto alla sfida che l’Italia deve vincere contro questo maledetto virus. “Tornerà il calcio. Tornerà la normalità. Torneremo a sorridere più forte di prima”.

Le giocatrici della Nazionale italiana sul charter che le ha riportate a casa

Algarve cup assegnata alla Germania

Danno oltre alla beffa, anche se ovviamente lascia il tempo che trova, il trofeo dell'Algarve Cup - torneo a inviti di un certo prestigio in campo femminile - è stato assegnato alla Germania a causa della rinuncia formale dell'Italia. Ma le giocatiric tedesche hanno voluto comunque condividere la vittoria con le colleghe italiane, soprattutto per questo difficile momento che stanno vivendo.

 

CALCIO: SCELTI PER TE