Real-Barcellona tra record, storie e leggende: 10 cose sul Clasico che (forse) non sapete

Liga

Francesco Giambertone

messi_ronaldo

Chi ha vinto più trofei? Quanti giocatori hanno segnato più di una tripletta nel Clasico? Quanti anni sono passati dall'ultimo 0-0? E come andò a finire l'affare Di Stefano? Mettetevi alla prova sulla storia del Clasico

Sabato al Santiago Bernabeu di Madrid si gioca il 236° Clasico della storia. La sfida è leggendaria, i protagonisti sempre un po' gli stessi, e con tutto il (sacrosanto) rispetto per Leo Messi e Cristiano Ronaldo a tanti di noi, ormai, su Real-Barcellona sembra di aver sentito già tutto. E invece ci sono almeno una decina di chicche che anche voi super appassionati della sfida tra blaugrana e blancos, da una parte la Catalogna del sogno indipendentista e dall'altra la Castiglia nazionalista, potreste non sapere. Se vi va, prendetelo come un quiz: leggete la domanda, datevi una risposta e solo dopo scoprite sotto la soluzione. Non barate, che Messi vi guarda.

1. Chi ha vinto più volte il Clasico tra Real e Barça?

Avete il 50% delle probabilità di imbroccare la risposta giusta, ma per la Legge di Murphy (“Se qualcosa può andare storto lo farà”) siamo certi che sbagliereste, quindi ve lo diciamo noi: nel totale delle sfide – 235 tra tutte le competizioni, amichevoli escluse – è in leggero vantaggio il Real, 95 vittorie contro le 91 del Barça, con 49 pareggi. Lo stesso vale se teniamo in considerazione solo la Liga: 174 partite di cui 72 vinte dal Madrid e 69 dai catalani.

2. Chi è il miglior marcatore della storia del Clasico?

Domanda a trabocchetto: sarà l'eterno Di Stefano? L'immortale Raul? O magari “il maggiore a cavallo” Puskas? Niente di tutto questo. La storia la sta scrivendo un fenomeno che avremo davanti agli occhi sabato pomeriggio: Leo Messi, con 24 gol in 34 partite, è il miglior marcatore di tutti i tempi nella sfida, davanti a Di Stefano (18), che potrebbe essere raggiunto da Cristiano (17) già questo weekend. Leggende viventi.

3. Chi ha vinto più trofei tra Barça e Real?

Facile, vi sarete detti: il Real, con quelle 12 Champions League, quei 34 campionati vinti e il Mondiale per Club fresco fresco, sarà un pezzo avanti. E invece no: conduce il Barça con 90 trofei a 89, merito anche di 29 Coppa del Re (10 in più dei Blancos) e di una lunga serie di titoli che non esistono più, come la Copa Eva Duarte e la Coppa delle Fiere.

4. Quanti giocatori hanno segnato più di una tripletta nel Clasico?

Questa era difficile, lo ammettiamo, ma almeno un nome su 5 potreste farlo. Ovviamente quello di Messi, che ha segnato due triplette contro il Real in vita sua (in un 3-3 al Camp Nou nel marzo 2007 e al Bernabeu in un 4-3 per il Barça datato marzo 2014). Come lui ne hanno realizzate due Jaime Lazcano (nel Real degli anni Trenta), Santiago Bernabeu (madridista tra il 1911 e il 1927), Paulino Alcántara (stesso periodo, ma sponda Barcellona) e l'ungherese Ferenc Puskas (entrambe le triplette nel 1963).

5. Quanti gol di differenza ci furono nel Clasico con il maggior distacco di reti tra le due squadre?

Altroché “manita”, qui serve usare entrambe le mani (e pure un alluce): nel giugno del 1943, in piena dittatura franchista, si giocava la semifinale di ritorno della Coppa del Re (all'epoca Copa del Generalissimo) allo stadio Chamartin di Madrid. Il Real, sconfitto all'andata per 3-0, al ritorno in casa segnò 10 gol più del Barcellona. Come fu possibile? Secondo le ricostruzioni dell'epoca prima del match l'allenatore in seconda del Barça fu invitato da un ufficiale dell'esercito a far “scansare” la propria squadra e i giocatori, temendo per le proprie vite, non si opposero. A fine primo tempo i blancos vincevano 8-0, al 90° il risultato fu di 11-1.

6. Quante volte Real Madrid e Barcellona si sono affrontati in Champions League?

Il Clasico si è giocato nella massima competizione 8 volte (considerando andata e ritorno): in un primo turno e in tre semifinali. Il bilancio dice 3 vittorie del Real, 3 pareggi e 2 vittorie del Barça, che però ha eliminato i blancos nell'ultima occasione: era il 2011, una doppietta di Messi al Bernabeu e l'1-1 al Camp Nou spedivano i catalani in finale, dove poi vinsero 3-1 sullo United a Wembley.

7. Chi è il giocatore con più presenze nel Clasico?

Se avete preso questa siete dei fenomeni. Messi? È nella top 10 ma in fondo, al pari di Sergio Ramos, con 34 caps. Iniesta? Ne ha giocato uno in più, 35. Raul arriva a 37 come Casillas. Xavi addirittura a 42, secondo a pari merito con il mito Francisco Gento. Ma nessuno è arrivato alle 43 presenze di Manolo Sanchis, difensore del Real anni Sessanta (cresciuto, guarda un po', nelle giovanili del Barça).

8. A quando risale il primo Clasico della storia?

Certo molto indietro: era il 1902, in Italia esistevano il Genoa, la Juventus, il Milan, il Torino e poche altre squadre, e il Real Madrid e il Barcellona si affrontavano per la prima volta nella Coppa della Coronacion, un torneo a 5 squadre organizzato per l'insediamento del re Alfonso XIII, e che anticipava la Coppa del Re (3-1 per il Barça, gol di Gamper). È una delle 34 partite di cui però non si tiene conto nel bilancio totale delle sfide ufficiali tra le due squadre. Dopo una serie di match di esibizione, la prima partita “vera” tra le due si giocò nel 1916 in Coppa del Re: vinse il Barça 2-1, ma dopo il replay passò il Real.

9. Cosa decise la Fifa quando Real e Barça si contesero l'acquisto di Di Stefano?

L'affare Di Stefano è ancora argomento assai scottante, a distanza di quasi 70 anni. Nel 1953 il Real Madrid comprò il giocatore trattandolo con i Millionarios di Bogotà, la squadra colombiana in cui l'attaccante era stato accolto dopo lo sciopero dei calciatori argentini. Il Barcellona, nello stesso momento, lo comprò dal River Plate, la squadra che ne deteneva il cartellino. “Con una strana manovra sostenuta dai franchisti – racconta ancora oggi il sito del Barça – la federazione del calcio mondiale sentenziò che Di Stefano avrebbe giocato in entrambe le squadre, alternando una stagione nel Real e una nel Barça”. I catalani, di fronte a questa decisione salomonica, si tirarono indietro (in modo più o meno autonomo). Così Di Stefano finì al Real, con cui vinse 8 dei 10 campionati successivi - dopo vent'anni di attesa - e 5 Coppe dei Campioni.

10. Quanti anni sono passati dall'ultimo 0-0 in un Clasico?

Era il 23 novembre 2002: la partita divenuta famosa come “il Clasico del cochinillo”, cioè la testa di maiale che fu lanciata dai tifosi del Barça al loro ex-beniamino Figo, si giocò 15 anni fa e si concluse senza gol. Da allora, nella Liga, Real Madrid e Barcellona si sono sfidati altri 29 volte, e c'è sempre stata almeno una rete.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche