Primo stop in Liga per il Real Madrid: Isco non basta, solo 1-1 con l'Athletic Bilbao

Liga
GettyImages-1033769650

Nonostante la buona gara, i Blancos non vanno oltre il pareggio a Bilbao: di Munian il primo gol del match, a firma di Isco l'1-1. Primo stop in campionato per la squadra di Lopetegui, ora a -2 dal Barcellona capolista

IL BARCA RIMONTA, SI SALVA L'ATLETICO: I RISULTATI DELLA 4^ DI LIGA

Athletic Club-Real Madrid 1-1

33’ Muniain (A), 64’ Isco (R)

Primo tempo

Tre vittorie nelle prime tre giornate: il Real Madrid non intende mollare il Barcellona, salito a quota 12 dopo la vittoria sul difficile campo della Real Sociedad. Da Bilbao a Bilbao: l’ostacolo sulla strada dei Blancos si chiama Athletic. I ragazzi di Berizzo hanno vissuto una buona partenza di Liga, vincendo contro il Leganes e pareggiando 2-2 con l’Huesca neo-promosso. E ora puntano a impensierire la squadra di Lopetegui, che per l’occasione decide di schierare Ceballos dal primo minuto nei tre di centrocampo. Ramos e compagni partono però bene al San Mames, facendo pressione sugli avversari fin dai primi istanti del match. Dopo il timido tentativo di Marcelo dalla distanza, al 5’, riprendono però campo i baschi, capaci di inanellare una serie di tre occasioni in una manciata di minuti: ci provano, in sequenza, Garcia, Williams e Susaeta, con quest’ultimo a un passo dall’1-0 con un potente destro dal limite. Il Real fa gioco, l’Athletic prova a colpire in ripartenza: al 31’ Simon salva tutto sulla gran botta mancina di Asensio, ben annullato dal portiere classe 1997. Passano due minuti e si sblocca il risultato, ma a favore dei biancorossi: splendido pallone in profondità di Susaeta per De Marcos, che crossa all’indietro; Williams e Muniain, entrambi sulla palla, calciano quasi in contemporanea, battendo l’incolpevole Courtois. Il gol è da attribuire all’esterno classe 1992, al suo secondo gol stagionale. Prova a reagire la squadra di Lopetegui, costretta a inseguire: al 39’ ci prova Modric a dare la scossa, ma il suo tiro è deviato ancora una volta da Simon. Nonostante i ripetuti tentativi, i Blancos non riescono a rimettere in piedi la gara: si va al riposo sull’1-0.

Secondo tempo

Il Real rientra in campo con una novità: fuori Ceballos, mai nel vivo del gioco nel primo tempo, dentro il più esperto Casemiro. L’atteggiamento della squadra di Lopetegui non cambia, ma neanche il coraggio dell’Athletic: a riaccendere la gara ci pensa infatti Williams, che al 49’ mette la palla di poco a lato dopo una bella conclusione dalla distanza. La partita si fa via via più confusa, al 60’ è Ramos ad andare un passo dall’1-1: punizione di Bale, Simon non trattiene e il difensore, a botta sicura, trova il miracolo del portiere avversario. Dentro Isco, il Madrid cerca freschezza dalla panchina. Ed ecco che, a tre minuti dal suo ingresso in campo, è proprio lo spagnolo a riportare il risultato in parità: Bale vola sulla destra, crossa perfettamente per il classe 1992, che di testa insacca in rete. I ritmi tornano alti, i Blancos premono sull’acceleratore: al 69’ è ancora Simon a dire di no ad Asensio, autore di un bel tiro dalla distanza dopo un pregevole stop di tacco. Insiste il Real Madrid, ma l’Athletic continua a provarci in contropiede: al 73’ Susaeta scappa a tutto campo, ma il suo tiro colpisce la schiera di Varane, provvidenziale nell’occasione. Un tentativo isolato di Marcelo nel finale non basta a ribaltare il risultato: la squadra di Lopetegui incappa nel primo stop stagionale, il Barcellona va a +2 in classifica.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche