Celta-Espanyol 1-1

Liga

Un gol segnato da Santi Mina nei minuti di recupero ha permesso al Celta Vigo di riacciuffare l'Espanyol. Nel match valido per la sesta giornata della Liga spagnola, Pedrosa sblocca la partita che però termina sul punteggio di 1-1

Il pareggio che a fine gara ha portato in dote un punto a testa è arrivato oltre il novantesimo (per la precisione al 95° minuto). E' stato Santi Mina a realizzare il gol del definitivo pareggio salvando da una sconfitta il Celta Vigo contro l'Espanyol. Il match è terminato sul risultato di 1-1. La rincorsa di chi doveva inseguire nel punteggio era iniziata al 48' quando si era momentaneamente spezzato l'equilibrio di inizio gara. Poi come detto, Santi Mina ha trovato il pertugio giusto portando in dote alla sua squadra un buon punto.

Dopo un primo tempo senza reti, l'Espanyol è riuscita a passare in vantaggio nei primi 10 minuti del secondo tempo grazie al gol di Adrià Pedrosa, il Celta Vigo è però riuscito a replicare pareggiando l'incontro e chiudendo il risultato con Santi Mina.
Entrambi i portieri si sono dovuti arrendere solo nell'occasione del gol: 3 parate per Rubén Blanco (Celta Vigo), mentre Diego López (Espanyol) ha compiuto 2 parate.

Per l'Espanyol l'assist è stato effettuato da Jonathan Calleri, mentre nel Celta Vigo il passaggio decisivo per il gol è di Hugo Mallo. Molto agonismo in campo con 7 cartellini gialli in totale: di cui 5 per l'Espanyol e 2 per il Celta Vigo.

Nonostante il pareggio, il Celta Vigo ha avuto a lungo il controllo del match: ha dominato nel possesso palla (63%), ha effettuato più tiri (14-10), e ha battuto più calci d'angolo (6-4) dell'Espanyol.

I padroni di casa hanno completato con successo più passaggi dell'avversario (590-303): si sono distinti Mallo (77), Joseph Aidoo (75) e Néstor Araújo (71). Per gli ospiti, Víctor Sánchez è stato il giocatore più preciso con 49 passaggi riusciti.

Santi Mina è stato il giocatore che ha tirato di più per il Celta Vigo: 3 volte di cui 2 nello specchio della porta. Per l'Espanyol è stato Adrià Pedrosa a provarci con maggiore insistenza concludendo 2 volte, entrambe nello specchio della porta.
Nel Celta Vigo, il centrocampista Rafinha è stato il migliore dei suoi per contrasti vinti (10) perdendone soltanto due. L'attaccante Calleri è stato invece il più efficace nelle fila dell'Espanyol con 12 contrasti vinti a fronte comunque di un numero superiore di confronti persi (14).


Celta Vigo (4-4-2 ): R.Blanco, L.Olaza, H.Mallo (Cap.), J.Aidoo, N.Araújo, S.Lobotka, Fran Beltrán, D.Suárez, Rafinha, Santi Mina, I.Aspas. All: Fran Escribá
A disposizione: Pape Cheikh, B.Méndez, K.Vázquez, J.Sáenz, S.Álvarez, P.Sisto, G.Fernández.
Cambi: B.Méndez <-> S.Lobotka (61'), G.Fernández <-> R.Alcántara do Nascimento (76'), P.Sisto <-> D.Suárez (85')

Espanyol (4-4-2 ): Diego López, F.Calero, Javi López (Cap.), D.Vilá, Naldo, Wu Lei, A.Pedrosa, V.Sánchez, M.Roca, M.Vargas, J.Calleri. All: David Gallego
A disposizione: S.Darder, P.Piatti, A.Prieto, Ó.Melendo, David López, V.Campuzano, Pipa.
Cambi: G.Ávila <-> L.Wu (64'), D.López <-> M.Vargas (77'), S.Darder <-> M.Roca (87')

Reti: 48' Pedrosa (Espanyol), 95' Santi Mina (Celta Vigo).
Ammonizioni: S.Lobotka, I.Aspas, F.Calero, E.Gomes Pereira, G.Ávila, V.Sánchez, J.Calleri

Stadio: Balaídos
Arbitro: José María Sánchez Martínez

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

I più letti