Eibar-Barcellona 0-3, in gol Griezmann, Messi e Suarez

Liga

Valverde si gode finalmente la versione migliore del suo tridente. L'ex Atletico sblocca il risultato nel primo tempo, la Pulce e il Pistolero completano l'opera nella ripresa al termine di due grandi azioni. Scavalcato momentaneamente il Real in testa alla classifica

EIBAR-BARCELLONA 0-3

Griezmann 13' Messi 58' Suarez 66'

 

Eibar (4-4-2): Dmitrovic, De Blasis, Oliveira, Arbilla, Cote; Orellana, Diop, Alvarez, Pedro Leon (Exposito 63'); Enrich (Inui 71'), Charles (Kike 79') All. Mendilibar

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen, Sergi Roberto (Semedo 46'), Umtiti, Lenglet, Jordi Alba; de Jong (Rakitic 79'), Busquets, Arthur Melo (Vidal 71'); Messi, Suarez, Griezmann All. Valverde

Ammoniti: Diop, Charles, Alvarez, Inui, Exposito (E)

 

Il trio delle meraviglie inizia a fare sul serio. Messi-Suarez-Griezmann trascinano il Barcellona alla vittoria in casa dell'Eibar con un goal ciascuno e un assist a testa per l'argentino e l'uruguaiano. Complice un Eibar molto spavaldo, i tre attaccanti hanno avuto modo di mostrare una grande intesa, emersa soprattutto nel secondo e nel terzo gol, in cui tutti e tre sono stati protagonisti. Quinta vittoria consecutiva così per Valverde, che può festeggiare la momentanea testa della classifica in attesa del Real Madrid, impegnato nell'anticipo del sabato sera contro il Maiorca. Testa ora al match di Champions contro lo Slavia Praga, mentre la prossima partita di campionato sarà tra dieci giorni contro il Valladolid, dato il rinvio del Clàsico per le proteste in Catalogna contro le pene inflitte agli indipendentisti dalla Corte Suprema spagnola.

Una partita mai in discussione

Reduce da quattro risultati positivi di fila, l'Eibar dimostra il suo ottimo stato di forma anche contro i campioni in carica. La squadra di Mendilibar gioca a viso aperto senza timore di scoprirsi, pur correndo il rischio di lasciare tanti spazi agli attaccanti del Barcellona. Su uno di questi è bravo a fiondarsi Griezmann. Combinazione tutta francese con il lancio dalla difesa di Lenglet e la quarta rete in campionato dell'ex Atletico, rilanciato da Valverde dopo la panchina contro il Siviglia prima della sosta. L'Eibar crea qualche presupposto per il pareggio, ma il Barcellona non vacilla e ogni volta che riparte riesce a creare pericoli. Il primo tempo però non offre altre emozioni, anche per un incredibile errore sotto porta di Messi, fermato in uscita bassa da Dmitrovic.
Nella ripresa il Barcellona riparte con Semedo per Sorgi Roberto, sostituito per un fastidio al ginoccio sinistro. I ritmi dell'Eibar si fanno più blandi, ma la linea difensiva resta alta, così i fenomeni blaugrana hanno vita facile. Prima Messi segna il raddoppio dopo un grande dialogo nello stretto di Suarez e Griezmann, poi è l'argentino a offrire all'uruguaiano la comoda palla del tris a porta vuota dopo una grande giocata in verticale del francese, alla sua miglior prestazione con la nuova maglia. Forse il motivo migliore per sorridere per Valverde, che inizia a godersi la versione deluxe dei suoi tre tenori.

I più letti