Valencia-Barcellona, violenti scontri fra tifosi prima della partita

Liga

Scene di guerriglia urbana in Spagna prima di due sfide della 21esima giornata di campionato: Espanyol-Athletic (5 tifosi arrestati) e Valencia-Barcellona. In questo secondo caso, gli scontri avvenuti nei pressi del Mestalla hannno coinvolto i gruppi ultras Yomus e Boixos Nois

Il calcio spagnolo si macchia ancora una volta di violenza. Pochi minuti prima del calcio d'inizio della sfida fra Espanyol e Athletic Bilbao gruppi di ultrà delle due squadre si sono scatenati lanciandosi sedie e tavoli nelle strade intorno allo Stadio Cornellà-El Pra, in particolare in via Sant Geroni. Stando ai media spagnoli sarebbero 5 le persone arrestate, 36 quelle identificate.

Incidenti Yomus-Boixos Nois a Valencia

Le stesse scene si sono viste a Valencia, dove la squadra di casa era chiamata ad affrontare il Barcellona. Fra le due tifoserie, da sempre, c'è una rivalità piuttosto accesa, motivo per cui le forze dell'ordine erano state allertate nei giorni precedenti. Non è tuttavia bastato per evitare scene che, stando alla testimonianza di alcuni media locali, si possono definire di vera e propria guerriglia urbana. Lanci di oggetti, bengala e bastonate: uno scontro, avvenuto intorno a mezzogiorno, che ha visto coinvolti decine di ultras appartenenti a due gruppi. Da una parte gli Yomus del Valencia, dall'altra i Boixos Nois del Barcellona. Gli scontri, che secondo le prime indagini potrebbero essere stati premeditati, sono avvenuti principalmente in Plaza de la Hobby, a due passi dagli stand del Mestalla. La polizia, presente nei paraggi in vista della partita, è intervenuta arrestando - secondo quanto riportano i media spagnoli - un membro dei Boixos Nois identificandone altri sessanta. Circa 120 ultras del Barcellona hanno raggiunto Valencia senza biglietto. Non ci sono ancora notizie sul numero di feriti. 

Il precedente 

Lanci di tavoli, sedie, bottiglie di vetro e persino barili di birra. Pugni e calci. Insomma, niente a che vedere con il calcio. Stando a quanto riferito dai media spagnoli, il Barcellona avrebbe spiegato a ESPN tramite una fonte autorizzata che i Boixos Nois si sono spostati a Valencia da soli, senza che il club avesse fornito loro alcun biglietto per assistere alla partita, dal momento che questi gruppi ultras sono al di fuori del controllo della società. Negli incidenti che provocano, come accaduto a Madrid la scorsa stagione in occasione della partita contro Rayo Vallecano, non vi è alcuna responsabilità del Barcellona, che dal canto suo si impegna a bandirne l'ingresso allo stadio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche