Coppa del Re, Real Madrid e Barcellona eliminati: passano Real Sociedad e Athletic Bilbao

Liga

Dopo Valencia e Villarreal (contro il Mirandes, squadra di Seconda Divisione), anche Real Madrid e Barcellona vengono eliminati dalla Coppa del Re. I blancos perdono in casa contro la Real Sociedad, blaugrana battuti al 93' dall'Athletic Bilbao

È una Coppa del Re dalle mille sorprese, con tutte le grandi eliminate in sequenza. L'Atletico Madrid era già uscito a fine gennaio perdendo ai supplementari contro il Leonesa, squadra di terza serie. I quarti di finale, invece, hanno visto perdere Valencia (contro il Granada), Villarreal (contro il Mirandes, squadra di Seconda Divisione) e, infine, Real Madrid e Barcellona a distanza di poche ore. I blancos sono caduti al Bernabeu: 3-4 contro la Real Sociedad. Beffa nel recupero, invece, per i blaugrana: Inaki Williams al 93' fa gioire l'Athletic Bilbao

REAL MADRID-REAL SOCIEDAD 3-4

22' Odegaard (RS), 54' Isak (RS), 56' Isak (RS), 59' Marcelo (RM), 69' Merino (RS), 81' Rodrygo (RM), 93' Nacho (RM)

 

Sette gol, tante emozioni, un'espulsione e, soprattutto, un risultato a sorpresa: vittoria della Real Sociedad e conseguente eliminazione del Real Madrid dalla Coppa del Re. È accaduto di tutto al Santiago Bernabeu, con la squadra di Zidane che perde il primo obiettivo stagionale. I blancos vengono infatti eliminati dalla Real Sociedad e dai suoi ragazzini terribili. Due, in particolari, conosciuti benissimo dal Real Madrid. Odegaard, autore del gol dello 0-1, è di proprietà dei blancos che negli ultimi anni lo hanno girato in prestito prima all'Heerenveen, poi al Vitesse e ora proprio al club basco. E il classe '98 norvegese si è tolto una bella soddisfazione al Bernabeu, ribadendo in rete una respinta di Areola e portando la Real Sociedad in vantaggio, per poi non esultare per rispetto dei tifosi del Real Madrid. Tra il 49' e il 56', invece, diventa protagonista Alexander Isak, uno che i blancos li ha solo sfiorati. Nel 2017 aveva biglietto aereo e albergo pagato per Madrid, alla fine però andò a Dortmund. In estate si è trasferito alla Real Sociedad e ha già segnato 13 gol tra campionato e Coppa del Re. Al Bernabeu ha vissuto sette minuti di fuoco, vedendosi annullare un gol al 49' e riscattandosi con una doppietta tra il 54' e il 56': il primo con una bella girata di sinistro, il secondo con una grande conclusione dall'interno dell'area di rigore.

 

Sotto di tre gol, il Real Madrid inizia a giocare e al 59' trova l'1-3 con un tiro da fuori di Marcelo che s'insacca sul primo palo. Ma la difesa dei blancos è in difficoltà e dieci minuti dopo Merino sigla l'1-4. Al 79' Vinicius si vede annullare un gol per fuorigioco, due minuti dopo serve a Rodrygo una palla solo da spingere in porta. Nel finale il Real Madrid assedia l'area di rigore degli ospiti, riaprendo la partita definitivamente solo al 93' con un colpo di testa di Nacho. Gorosabel lascia la Real Sociedad in dieci poco dopo e al 97' lo stesso Nacho spaventa la squadra ospite colpendo di testa da pochi passi, trovando però l'opposizione del portiere Remiro. Il Real Madrid si sveglia tardi ed esce dalla Coppa del Re, competizione maledetta per Zinedine Zidane, l'unica che il francese non è ancora riuscito a vincere sulla panchina dei blancos. Non ci riuscirà neanche quest'anno: in semifinale ci va la Real Sociedad.    

ATHLETIC BILBAO-BARCELLONA 1-0

93' Inaki Williams (A)

 

Messi agisce da falso nueve, Sergi Roberto e Ansu Fati lo accompagnano sugli esterni: la fantasia non manca, ma il Barcellona non riesce a sfondare. Eppure l'inizio è stato incoraggiante, con Ansu Fati pericoloso due volte nei primi 10 minuti. All'11' colpisce l'Athletic Bilbao con Inaki Williams, ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Avvio di fuoco, ritmi alti ma poche occasioni nella seconda parte del primo tempo. Nella ripresa ci provano entrambe le squadre, al 60' Inaki Williams rischia di sbagliare porta e sfiora l'autogol dopo un cross dalla destra di Sergi Roberto. Quique Setien inserisce anche Griezmann per provare a dare maggior incisività all'attacco, ma la conferma che si tratta di una serata difficile si ha al 64' quando il palo ferma Sergi Roberto e al 70' quando lo stesso attaccante francese spreca da solo in area di rigore calciando addosso a Unai Simon. All'88' l'occasione più ghiotta capita sul piede giusto, sul sinistro di Leo Messi, ma anche l'argentino sbaglia e si vede respingere la conclusione. L'Athletic Bilbao tiene e nel finale punge. Inaki Williams prima spreca al 90', poi segna il gol vittoria al 93' spizzicando di testa un cross di Ibai Gomez. La maledizione della Coppa del Re colpisce anche il Barcellona, eliminato ai quarti di finale. A festeggiare è l'Athletic Bilbao.

CALCIO: SCELTI PER TE