Gayà, il difensore del Valencia: "Sono positivo al coronavirus"

valencia

Dopo Garay anche Gayà annuncia la sua positività al coronavirus. "Sto bene, sono asintomatico", le sue parole su Instagram. Il terzino spagnolo ha giocato 90 minuti nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro l'Atalanta

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Lo scorso 10 marzo faceva su e giù sulla fascia sinistra negli ottavi di finale di Champions League contro l’Atalanta, oggi annuncia la sua positività al coronavirus. José Gayà, terzino del Valencia, è uno dei cinque giocatori del club del Pipistrello positivi al Covid-19. Il primo era stato Eezequiel Garay, che su Instagram aveva confermato le indiscrezioni che circolavano sui media spagnoli. Stessa modalità di comunicazione anche per Gayà, che con un lungo post sul suo profilo ha fatto sapere di essere risultato positivo al test, pur tranquillizzando i follower. "Sono in isolamento a casa e senza sintomi – scrive il difensore, titolare nella doppia sfida di Champions persa contro la squadra di Gasperini -. Ma ora sono i nostri anziani che hanno più bisogno di aiuto e che devono essere seguiti dai nostri eroi della salute”. Gayà conclude il post ringraziando i medici e tutte le persone che stanno lottando in prima linea nella battaglia contro il coronavirus. "Sono loro i veri eroi di questa pandemia. Insieme ne usciremo vittoriosi".

Atalanta in isolamento domiciliare

L’Atalanta, ultima avversaria del club spagnolo, è in isolamento domiciliare dopo la notizia della positività di cinque giocatori in casa Valencia. Con un comunicato la società di Percassi ha confermato che gli allenamenti sono sospesi in via precauzionale almeno fino a martedì 24 marzo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche