Coronavirus, giocatori Siviglia in cassa integrazione: taglio stipendi del 70%

Liga
©Getty

Il club andaluso fa ricorso all'ERTE di fronte all'emergenza da Covid-19: riduzione della giornata lavorativa del 70% per staff tecnico e giocatori. "Misura necessaria per assicurare un futuro economico alla società. Grati ai tesserati per aver accolto la nostra richiesta"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Una misura "indesiderata ma necessaria". Il Siviglia ha annunciato attraverso il proprio sito ufficiale di aver attivato una ERTE (expedientes de regulación temporal de empleo) da applicare a giocatori e staff della prima squadra. Si tratta di una forma di sussidio pari alla cassa integrazione, che comporta una riduzione del 70% della giornata lavorativa per staff tecnico e giocatori delle prime squadre maschili e femminili e delle formazioni del settore giovanile. Una richiesta presentata tenendo conto dello stato di allarme che interessa il club nel cuore dell'emergenza da Covid-19 e che interesserà un totale di 254 dipendenti nell'area sportiva e 106 negli altri settori. I membri del Consiglio di amministrazione e i dirigenti principali ridurranno volontariamente i loro stipendi per "superare questa grave situazione e contribuire alla sostenibilità economica del club in uno dei momenti più delicati in 130 anni di storia".

Siviglia, riduzione degli stipendi: il comunicato

Il club andaluso ha precisato in una nota ufficiale a firma del presidente José Castro Carmona i termini della richiesta: "Chiediamo a tutti una riduzione dell'orario di lavoro, mentre la sospensione riguarda solo quei contratti direttamente collegati ad attività che non possono essere eseguite per le restrizioni decretate dal governo". Il Siviglia spiega di aver informato "tutti gli interessati a tempo debito". Con un messaggio: "Ringraziamo staff e personale tecnico - spiega una nota del club - per aver permesso di raggiungere questo accordo. Questo sforzo, a sua volta, andrà di pari passo con il fermo impegno personale di fronte all'intenso sacrificio sportivo che richiederà il desiderato ritorno in campo. Il Siviglia ha vissuto situazioni molto difficili che hanno persino minacciato la sua sopravvivenza - conclude il comunicato - e ha anche attraversato momenti tragici e drammatici. Tuttavia, nonostante le gravi battute d'arresto che ha incassato, ha sempre dimostrato di poter superare tutto ciò che ha affrontato. Con passione e determinazione è possibile andare oltre le avversità e raggiungere grandi obiettivi".

CALCIO: SCELTI PER TE