Lille-Psg 5-1. Non basta il gol di Bernat, Tuchel spreca un altro match point

Ligue 1
lille_psg_getty

I parigini falliscono il secondo match point di fila e non riescono a laurearsi campioni di Francia. Al Pierre Mauroy bastava un pareggio ai ragazzi di Tuchel, ma alla fine è arrivata una sonora sconfitta: la peggiore in Ligue 1 dal 2010

DIGIONE-AMIENS INTERROTTA PER BUU RAZZISTI

GOLOVIN: "SCIOCCANTE LAVORARE CON HENRY"

LILLE-PSG 5-1

7' aut. Meunier (L), 11' Bernat (P), 51' Pepé (L), 65' Bamba (L), 71' Gabriel (L), 84' Fonte (L)

In Francia come in Italia. Se la Juve in A non riesce a conquistare il punto utile a garantire l'ottavo scudetto di fila, non fa meglio il Psg, travolto dal Lille. Anche ai parigini, infatti, bastava un punto per laurearsi campione in Ligue in 1 con 6 giornate d'anticipo. E invece il posticipo del Pierre Mauroy si rivela una serata da incubo che segna la peggior sconfitta in campionato dal 2010 e il ko con più margine in tutte le competizioni dal clamoroso 6-1 di Champions con il Barça, La formazione di casa vince il big match della 32^ giornata con uno straripante 5-1 e rimanda ancora una volta la festa di Verratti e compagni, protagonisti del secondo match point fallito dopo il pari contro lo Strasburgo. Il centrocampista italiano è uno dei pochi big che Tuchel manda in campo dall'inizio. L'allenatore affida, infatti, una maglia da titolare al giovane Dagba in difesa, con Areola tra i pali e la coppia Mbappé-Draxler in avanti. Per il Psg non sarà una partita indimenticabile e lo si capisce dopo sette di orologio, quando Meunier colpisce in modo sbilenco e infila in rete nella porta sbagliata. Nonostante l'avvio choc, i parigini riescono subito a riequilibrare il punteggio grazie a una super giocata di Mbappé che apparecchia per Bernat il gol del pari. I guai per Tuchel si iniziano, però, a moltiplicare: Thiago Silva e Meunier sono costretti a lasciare subito il campo per infortunio, poi Bernat si perde Pepé e lo ferma irregolarmente. Punizione e rosso per chiara occasione da gol al 36'. La capolista della Ligue 1 regge fino all'intervallo, ma nella ripresa naufraga in inferiorità numerica. Pepé scatta sul filo del fuorigioco ed è freddo davanti al portiere, riportando avanti i suoi. La difesa ospite si posiziona male anche al 65', momento in cui Bamba col sinistro mette al sicuro i tre punti. Alla festa del gol partecipano anche due difensori, Gabriel e Fonte, entrati entrambi a partita in corso. E il modo in cui arrotondano il punteggio è lo stesso: due colpi di testa che mettono in ginocchio il Psg (non prendeva cinque reti in Francia dal 2000) e spengono i fuochi d'artificio nella capitale. Per proclamarsi campioni servirà aspettare almeno un'altra settimana.

TABELLINO

LILLE (4-2-3-1): Maignan; Celik, Fonte, Soumaoro (45+3' Gabriel), Kone; Mendes, Xeka (69' Soumare); Pepé, Ikone (66' Fonte), Bamba; Remy. All. Galtier

PSG (3-5-2): Areola; Dagba, Thiago Silva (16' Kehrer), Kimpembe; Meunier (24' Diaby), Dani Alves, Paredes, Verratti, Bernat; Mbappé, Draxler (85' Kurzawa). All. Tuchel

Ammoniti: Mendes (L), Mbappé (P), Draxler (P), Verratti (P)

Espulsi: Bernat al 36'

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.