user
04 giugno 2018

Mondiali 2018 Russia, portiere della Tunisia finge infortunio per interrompere digiuno da Ramadan

print-icon
tun

Mouez Hassen è andato a terra dopo un lieve scontro di gioco al minuto numero 49' di Turchia-Tunisia: sul campo era appena tramontato il sole, e il digiuno del Ramadan poteva così essere interrotto. Il suo break forzato ha permesso ai compagni di bere e mangiare a bordo campo. Era successo anche al 58' dell'amichevole contro il Portogallo

QUANDO SALAH DVENTÒ UNA LAMPADA PER IL RAMADAN

TUTTI I CONVOCATI DI RUSSIA 2018

Simulazione, con tanto di finto infortunio alla spalla: ma per una buona causa. È il minuto numero 49 dell’amichevole tra Turchia e Tunisia, la penultima per gli ospiti prima di affrontare la Spagna e partire per la Russia. La preparazione al Mondiale procede bene per i tunisini, con due vittorie e due pareggi (entrambi per 2-2) proprio contro la Turchia ma anche contro i campioni d’Europa del Portogallo. L’unico “problema” della squadra può essere solo allora sotto il punto di vista fisico, dettato, inevitabilmente, dal Ramadan. Iniziato a metà maggio, e con fine proprio il 14 giugno giorno d’inizio della Coppa del Mondo: ai credenti è vietato bere e mangiare dall’alba al tramonto, oltreché proibiti il fumo e le attività sessuali. Poi scatta l’iftar, il pasto serale che, dopo il tramonto, interrompe il digiuno. Un preciso momento della giornata scattato, nello specifico di Tunisia-Turchia, proprio a quel minuto numero 49 in cui il portiere dei tunisini Mouez Hassen ha finto un infortunio per consentire a tutti i suoi compagni di rifocillarsi con acqua e cibo a bordo campo. La stessa scena si era verificata al 58’ dell’amichevole contro il Portogallo.

Tunisia con Inghilterra e Belgio

Mouez Hassen è un portiere classe 1995, nato in Francia ma tunisino. Gioca proprio in Francia nella seconda divisione nazionale nel Châteauroux, dopo essere cresciuto nel Nizza e passato (ma senza giocare) in Inghilterra nel Southampton. Nel girone G di Russia 2018 la Tunisia dovrà vedersela con l’Inghilterra (all’esordio il 18 giugno), il Belgio e Panama. Tra i 23 convocati l’unico nome noto al calcio italiano è quello di Yohan Benalouane, tra 2010 e 2015 in Cesena, Parma e dunque Atalanta. Ora gioca nel Leicester.

Russia 2018, tutti i video dei Mondiali

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi