Russia Egitto 3-1: non basta Salah, Cheryshev e Dzyuba in gol. Ottavi blindati

Edoardo Marcarini

La Russia continua la propria marcia: ottavi di finale praticamente blindati, 3-1 all'Egitto di Mohamed Salah (in gol su rigore). Padroni di casa del Mondiale a punteggio pieno dopo due giornate: 8 reti segnate e appena una subita

RUSSIA-EGITTO: RISULTATO E STATISTICHE

 

IL RACCONTO DELLA PARTITA: IL LIVEBLOG

 

CLASSIFICA GIRONE

RUSSIA-EGITTO 3-1

47' aut. Fathi (R), 59' Cheryshev (R), 62' Dzyuba (R), 73' rig. Salah (E)

IL TABELLINO

Russia (4-2-3-1): Akinfeev 6; Mario Fernandes 6.5, Ignashevich 6.5, Kutepov 6.5, Zhirkov 6.5 (86' Kurdyashov sv); Gazinsky 6.5, Zobnin 7; Samedov 6, Golovin 6, Cheryshev 7 (74' Kuzyaev); Dzyuba 7 (79' Smolov). Ct: Stanislav Cherchesov 7.5
Egitto (4-2-3-1): El Shenawy 5.5; Fathi 4.5, Gabr 5, Hegazy 5.5, Abdel-Shafi 5; Hamed 5, Elneny 5 (64' Warda); Salah 6, Elsaid 5, Treziguet 5 (68' Sobhi); Mohsen 6 (82' Kahraba). Ct: Hector Cuper 5

La Russia vola. Gli ottavi di finale sono praticamente centrati addirittura con una giornata di anticipo: 3-1 all'Egitto di Mohamed Salah in una gara combattuta nel primo tempo, terminato 0-0, ma senza storia nel secondo tempo. Clamorosa la facilità dei padroni di casa nel trovare il gol una volta sbloccata la partita. L'autogol di Fathi dopo appena 2 minuti nella ripresa spiana la strada agli uomini di Cherchesov, che si infilano con grande bravura negli errori difensivi egiziani. Una respinta di El Shenawy sui piedi di Zobnin è la chiave che apre la serratura bloccata dell'Egitto: il tiro dell'11 russo viene malamente colpito da Fathi, pressato (senza fallo) da Dzyuba. Gamba piegata male e impatto col ginocchio destro che imprime un giro particolare alla palla, che finisce inesorabile in rete. Un (auto)gol (il quinto in questa edizione dei Mondiali) che in avvio di ripresa spezza le gambe all'Egitto, venuto fuori nella seconda parte della prima frazione, rendendo molto facile il compito alla Russia. Entro la metà del tempo, infatti, il risultato è di 3-0: in gol Cheryshev e Dzyuba, ancora loro. Il numero 6 russo raggiunge Cristiano Ronaldo in vetta alla classifica cannonieri con 3 realizzazioni, dopo la doppietta all'Arabia Saudita nella gara inaugurale. L'attaccante centrale, invece, trova il secondo gol nel Mondiale, chiudendo di fatto la gara prima ancora che l'Egitto capisca di aver subito il 2-0. La rete di Cheryshev, infatti, arriva al 59' dopo un grande assist di Fernandes, bravo a trovare il rimorchio dell'esterno del Villarreal che di piatto sinistro batte El Shenawi. Tre minuti e Dzyuba si inventa il terzo gol: lancio dalla difesa di Kutepov, stop di petto "alla Ibra", tunnel a Gabr nel mettere giù il pallone e destro piazzato a fil di palo. Tre a zero che chiude i conti, nonostante il rigore di Salah che fissa il tutto sul 3-1. Tiro dal dischetto assegnato col VAR: il fallo su Salah (trattenuta) era stato inizialmente sanzionato con una posizione. Chiaro errore rilevato dalla squadra arbitrale nella stanza di Mosca e cambio: calcio di rigore (trasformato) che però non cambia le cose. Facendo così finire la partita per 3-1, mandando praticamente agli ottavi di finale la Russia e quasi a casa l'Egitto.

I più letti