Italia-Paraguay Under 17 1-2, gol e highlights dei Mondiali 2019. Agli ottavi l'Ecuador

Mondiali

A Brasilia gli Azzurrini di Nunziata vengono ribaltati dal Paraguay dopo il vantaggio iniziale di Pirola. L'Italia chiude il girone al secondo posto, agli ottavi sfiderà l'Ecuador

ITALIA-BRASILE LIVE

ITALIA-PARAGUAY U17 1-2

3' Pirola (I), 37' Duarte D. (P), 51' Quinonez (P)

 

ITALIA U17 (4-3-1-2): Rinaldi; Moretti, Riccio, Pirola, Barbieri; Boscolo, Panada (55' Tongya), Giovane; Capone; Arlotti, Oristanio (55' Brentan). All. Carmine Nunziata

 

PARAGUAY U17 (4-4-2): Angel Gonzalez; Duarte B., Benitez (35' Presentado, 44' Acosta), Ortiz, Gonzalez; Barrios, Quinonez, Lopez, Peralta (76' Viera); Ovelar, Duarte D. All. Gustavo Morinigo 

 

Ammoniti: Giovane (I)

 

L’Italia Under17 chiude il girone del Mondiale 2019 con una prestazione opaca: già qualificati per gli ottavi e con un primo posto nel gruppo da blindare (sarebbe bastato il pareggio), gli Azzurrini di Nunziata perdono 2-1 contro il Paraguay, nonostante il gol-lampo di Pirola che sembrava aver indirizzato la gara sui binari giusti. Passa come primo il Paraguay (che agli ottavi affronterà l’Argentina), mentre l’Italia seconda troverà l’Ecuador (il 7 novembre), secondo nel suo girone chiuso a pari punti con la Nigeria (prima per differenza reti).

Vantaggio-lampo

Sia Italia che Paraguay si presentano con formazioni molto “sperimentali”: tanti i cambi rispetto all’undici tipo operati dal Ct Nunziata, e a vedere come partono gli Azzurrini non si direbbe. Dopo appena 3’ arriva il vantaggio sull’asse “interista” Oristanio-Pirola, sfruttando un calcio piazzato, e i primi minuti in generale sono una piccola lezione tattica che i nostri impongono ai sudamericani. Oristanio, con un bel tiro a giro, si mette in mostra sfiorando persino il raddoppio, ma già alla mezz’ora l’Italia dà i primi segnali di cedimento. Lopez la spaventa cogliendo il palo con un gran tiro da fuori, e la conferma del fatto che il Paraguay giochi per la vittoria (spaventato dal possibile sorpasso in classifica del Messico che contro le Isole Salomone promette una goleada fin dalle prime battute) arriva quando al 35’ il Ct Morinigo toglie Benitez, un difensore centrale, per una mezzapunta, Presentado, disegnando un 4-2-4 iperoffensivo (che rimarrà tale anche dopo l’infortunio del neo-entrato Presentado, 10’ dopo il suo ingresso, sostituito naturalmente con un’altra punta).

Rimonta Paraguay

Gli effetti sono immediati, con Diego Duarte che mette in rete l’1-1 su invito rasoterra dalla sinistra, e il Paraguay che chiude il primo tempo cogliendo un secondo palo, ancora con Lopez, nel recupero. Dopo l’intervallo la musica non cambia: il Paraguay continua a premere, un’Italia impigrita non fa nulla per evitare il secondo gol, che arriva puntuale sugli sviluppi di un corner, quando Quinonez approfitta di una torre e infila con un tocco sottoporta. Nunziata provvede a un doppio cambio, dentro Brentan e Tongya, e qualcosa di buono torna a rivedersi, con Boscolo che si mangia il pari aprendo troppo il piatto da posizione favorevole, e un intraprendente Tongya che svaria sul fronte d’attacco. Non basta per acciuffare il pari e riprendersi il primo posto nel girone: gli ottavi regalano all’Italia l’Ecuador, e qualcuno dirà che in fondo forse è andata meglio così, visto che con il primo posto le sarebbe toccata l’Argentina (seconda nel suo girone, per differenza reti, alle spalle della Spagna). Il 7 novembre sapremo se è veramente così.

 

MESSICO-ISOLE SALOMONE U17 8-0

2’ e 63’ Alvarez, 33’ e 80’ Molina, 44’ Prado, 58’ e 90' Luna Lopez, 73’ Vega

 

MESSICO U17 (4-4-2): Mendoza; Espinoza, Fregoso, Molina, Cruz; Armas, Huerta (46' Luna Lopez), Puga, Sangochian (64' Gonzalez Olivan); Prado (71' Vega), Alvarez. Ct: Ruiz

 

ISOLE SALOMONE (4-4-2): Malam; Taebo, Kofana, Foata, Fakasori; Gesini (84' Hou), Wae (52' Kanahanimae), Kwaimamani, Ropa; Limoki, Lea’i. Ct: Waita

 

Ammoniti: Armas (M), Lea'i (I), Gesini (I)

 

Nell’altra partita del girone il Messico punta a sommergere di gol le Isole Salomone per sperare nella qualificazione (come secondo in caso di successo dell’Italia sul Paraguay, come una delle migliori terze nel caso opposto). Il piano della Tricolor funziona, con i messicani in vantaggio dopo appena 2’ che non si fermano finché non superano il 7-0 inflitto dal Paraguay alle Isole Salomone.

Il Messico chiude così al terzo posto del girone con 4 punti ma una differenza reti (+7) che lo rende la migliore terza e lo qualifica agli ottavi contro il Giappone. Isole Samolone all'ultimo posto, con 0 punti, 0 gol fatti e 20 incassati.

I più letti