Messi, l'appello di un tifoso: "Mia madre mi ha chiamato Cristiano: perdonala"

ARGENTINA

Atteso dalla sfida contro il Perù nelle qualificazioni mondiali, il capitano e leader dell'Albiceleste ha ricevuto il curioso messaggio di un piccolo tifoso all'esterno del centro di allenamento. "Messi, perdona mia mamma, non sapeva quello che faceva…". Il motivo? Tutto nel nome del ragazzino, lo stesso del più grande rivale in carriera di Leo

Un’icona sempre e comunque, figuratevi per i suoi tifosi. Non c’è confine nella passione per Lionel Messi, leggenda della Nazionale argentina per gol (80) e presenze (155) oltre agli infiniti record e premi individuali (6 volte Pallone d’Oro) grazie alla carriera nel Barcellona. A 34 anni è ripartito dal Psg, ma resta centrale nell’Albiceleste soprattutto dopo il trionfo estivo in Copa America. Lo ritroviamo a caccia di un posto nel Mondiale in Qatar, appuntamento nel 2022 preceduto dalle qualificazioni sudamericane: nella notte italiana tra giovedì e venerdì la squadra di Scaloni affronterà il Perù all’Estadio Monumental, tappa di un cammino che al momento vede l’Argentina al 2° posto con 22 punti ma con una partita in meno (quella contro il Brasile capolista). Aspettando la sfida, c’è chi ha divertito eccome con un curioso appello indirizzato proprio a Leo.

"Perdona mia mamma"

approfondimento

'Uno contro tutti', Messi come Maradona. FOTO

Come riporta TyC Sports, il messaggio è stato indirizzato da un giovanissimo tifoso di Messi. Il suo identikit? Ha 11 anni, gioca nelle giovanili del Racing Club e porta il nome del "nemico" per eccellenza di Leo. Ebbene sì, l’ha spiegato il piccolo fan all’esterno del centro di allenamento dell’Albiceleste: "Messi, perdona mia mamma, non sapeva quello che faceva. Mi chiamo Cristiano". Come l’infinito CR7, altro fuoriclasse che ha ispirato la madre del suo giovane omonimo. E che dal 2007 ha (quasi) monopolizzato il Pallone d’Oro col campione argentino. Una rivalità storica tra i due, avversari di mille battaglie ma uniti da un talento quasi irripetibile. Il ragazzino si è scusato con Leo che, sicuramente, si sarà fatto una risata.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche