Fifa sugli episodi di Inghilterra-Ungheria e Albania-Polonia: "Tolleranza zero"

Mondiali
TIRANA, ALBANIA - OCTOBER 12: Karol Swiderki and Tymoteusz Puchacz of Poland being thrown with objects by Albania fans after a goal has been scored during the 2022 FIFA World Cup Qualifier match between Albania and Poland at  on October 12, 2021 in Tirana, Albania. (Photo by PressFocus/MB Media/Getty Images)

Dura presa di posizione da parte da parte della massima istituzione calcistica mondiale dopo gli spiacevoli episodi verificatosi durante Inghilterra-Ungheria e Albania-Polonia: "Comportamenti ripugnanti, tolleranza zero"

La Fifa indaga sugli scontri avvenuti allo stadio di Wembley tra i tifosi ungheresi e la polizia durante la partita di ieri contro l'Inghilterra. Il caos è scoppiato con il match ancora in corso, con i tifosi ungheresi che hanno aggredito gli steward tanto che è stato necessario l’intervento della polizia per ristabilire l’ordine. L'organo di governo del calcio mondiale annuncia "tolleranza zero verso un comportamento così ripugnante nel calcio". Una presa di posizione netta che si estende anche agli spiacevoli episodi avvenuti durante alcune delle altre gare di qualificazione al prossimo campionato mondiale che si disputerà in Qatar nel 2022. Sotto la lente di ingrandimento della Fifa ci sono, infatti, anche gli incidenti della partita tra Albania e Polonia: a Tirana, dopo la rete del vantaggio della Polonia al 77’, sono state lanciate bottiglie in campo e il gioco è stato fermato per 20 minuti, prima che il gioco riprendesse.

La dura condanna della Fifa

leggi anche

Lancio bottiglie, Albania-Polonia sospesa per 15'

La Fifa annuncia che "sta attualmente analizzando i rapporti delle partite di qualificazione della Coppa del Mondo Fifa della scorsa notte al fine di determinare l'azione più appropriata", si legge in una nota. Inoltre "condanna fermamente gli incidenti durante le partite Inghilterra-Ungheria e Albania-Polonia e desidera affermare che la sua posizione rimane ferma e risoluta nel respingere qualsiasi forma di violenza, nonché qualsiasi forma di discriminazione o abuso", conclude la nota.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche