Pjanic escluso da Bosnia-Ucraina dopo festa con gli amici al bar

Mondiali
AMSTERDAM - (lr) Miralem Pjanic of Bosnia and Herzegovina during the UEFA Nations League qualifying match between the Netherlands and Bosnia and Herzegovina at the Johan Cruyff Arena on November 15, 2020 in Amsterdam, The Netherlands. ANP MAURICE VAN STEEN (Photo by ANP Sport via Getty Images)

L'ex Juve è stato fotografato durante una festa al bar con amici, mentre beveva e fumava narghilè prima della partita contro la Finlandia. Queste immagini hanno fatto il giro del web e il centrocampista è stato lasciato fuori in occasione della gara con l'Ucraina

La Bosnia ha concluso il girone di qualificazione ai Mondiali al quarto posto e non sarà quindi presente a Qatar 2022. Inutile è stata l'ultima gara giocata e persa in casa contro l'Ucraina che, con questi tre punti, ha invece conquistato la seconda posizione alle spalle della Francia e l'accesso ai playoff. Nella Bosnia era assente Miralem Pjanic, che non è stato schierato in mezzo al centrocampo, senza però che dalla Federazione bosniaca fosse arrivata alcuna notizia ufficiale. Un'assenza ingiustificata, il cui motivo è stato però svelato successivamente. Pare che la causa del mancato impiego del centrocampista del Besiktas contro l'Ucraina, infatti, sia dovuto ad alcune foto circolate sul web che lo ritraggono in un bar, a bere e fumare narghilè con alcuni suoi amici. Scatti che riguardano la sera precedente alla gara con la Finlandia, persa poi dalla Bosnia per 3-1. A causa di queste foto, Pjanic sarebbe stato punito dalla Federazione e dal Ct Petev.

I fischi e la sostituzione contro la Finlandia

approfondimento

La Francia vince, Ucraina e Turchia ai playoff

Per l'ex centrocampista della Juventus, quindi, questa sosta per le Nazionali è stata a dir poco negativa. La Bosnia, infatti, era ancora in piena corsa per ottenere quantomeno l'accesso ai playoff ed era attesa dalle due sfide decisive, tra l'altro entrambe in casa, contro Finlandia e Ucraina. La prima gara contro gli scandinavi, però, è stata un disastro: sconfitta per 1-3 nonostante l'uomo in più dal 37' e un rigore sbagliato dagli ospiti. Pjanic, tra l'altro, è stato sostituito al 66' ed è uscito tra i fischi a causa della brutta prestazione offerta. Questo ko ha estromesso la Bosnia dalla corsa al secondo posto nel girone D, rendendo inutile anche la gara contro l'Ucraina, a cui Pjanic non ha partecipato per punizione. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche