Portogallo-Macedonia, Milevski: "Non siamo in finale per caso e ora non vogliamo fermarci"

MACEDONIA
©IPA/Fotogramma

Le parole del ct macedone prima della finale playoff per l'accesso a Qatar 2022: "Nessuno si sarebbe aspettato di vederci in finale, ma non siamo qui per caso, né come turisti. Abbiamo battuto l'Italia campione d'Europa e non vogliamo fermarci qui". Stefan Ristovski: "Siamo pronti, se vinciamo contro il Portogallo sarà il più grande successo nella storia sportiva del nostro Paese"

PORTOGALLO-MACEDONIA DEL NORD E POLONIA-SVEZIA LIVE

Dopo la storica serata vissuta a Palermo, con la vittoria per 1-0 contro l'Italia, per la Macedonia del Nord c'è un nuovo appuntamento con la storia. All''Estadio do Dragao' di Oporto, la nazionale macedone scenderà in campo per la finale playoff contro il Portogallo, in cui si giocherà l'accesso al Mondiale in Qatar per la prima volta nella sua storia: "Inutile sprecare parole sul Portogallo", ha spiegato in conferenza il ct Milevski, "hanno grandi giocatori, alcuni dei quali sono i migliori del calcio europeo. Non c'è solo Cristiano Ronaldo... Però noi non siamo venuti qui come turisti: siamo venuti qui per goderci la partita e vincere". Un'arma da giocare potrebbe essere la sorpresa: "Nessuno si sarebbe aspettato di vederci in finale a giocarci l'accesso al Mondiale, ma ci siamo e siamo pronti. Abbiamo le nostre qualità e non siamo arrivati qui per caso, ma battendo l'Italia campione d'Europa. Ora ci resta un ultimo gradino prima di entrare al Mondiale: non vogliamo fermarci", queste le parole di Milevski.

Ristovski: "Sarà la partita più importante della nostra storia"

leggi anche

Ronaldo sbotta: "Mio ultimo Mondiale? Decido io"

Insieme al ct Milevski, in conferenza ha parlato anche Stefan Ristovski: "Contro il Portogallo sarà la partita più importante della storia del nostro calcio. Forse nessuno credeva che saremmo potuti arrivare qui, ma questo gruppo ha qualcosa che gli altri non hanno. Siamo pronti per questa finale: giocheremo per vincere e se ci riusciremo sarà il più grande successo nella storia dello sport macedone".