Svezia, Ibrahimovic sul futuro: "Continuo finché posso". E già si allena a Milanello

il futuro
©IPA/Fotogramma

Dopo la sconfitta in Polonia nei playoff e l'eliminazione dai Mondiali, Ibra risponde alle domande sul suo futuro, in Nazionale e non solo: "Continuerò finché posso, questa partita non cambia i miei piani. Finché sarò in grado di dare un contributo, spero di continuare. Questo vale sia per la Svezia che per il Milan". E il giorno dopo l'eliminazione, lo svedese è già a Milanello ad allenarsi in palestra

ROAD TO QATAR 2022, LE QUALIFICATE E GLI ULTIMI POSTI DISPONIBILI

Anche la Svezia non parteciperà ai prossimi Mondiali in Qatar: nello spareggio contro la Polonia, la nazionale svedese ha perso 2-0. Nella conferenza post match, il simbolo Zlatan Ibrahimovic è stato interrogato su quello che sarà il suo futuro in Nazionale. Ibra ha 40 anni, ma non sembra voler ancora pensare a mettere la parola 'fine', fisico permettendo: "Continuo finché posso", ha risposto ai giornalisti presenti in sala. Poi si è spiegato: "Fin quando riuscirò a rimanere in forma e fin quando riuscirò a dare il mio contributo, spero di poter continuare. Voglio farlo il più a lungo possibile. L'eliminazione non cambia i miei piani, la cosa che conta è la forma e la salute. E questo vale sia per la Svezia che per il Milan".

Poco più di dieci minuti in campo per Ibra

leggi anche

I più "preziosi" che non giocheranno a Qatar 2022

Ibrahimovic nel match contro la Polonia è entrato all'80', sostituendo il compagno Marcus Danielsen. Queste le sue parole sul suo minutaggio, lui che è ancora in fase di recupero dopo l'infiammazione al tendine d'Achille destro accusata a fine gennaio: "Avevamo deciso insieme al ct che avremmo valutato in base agli sviluppi del match. Ogni minuto che ho giocato è stato un bonus".  

Il giorno dopo già in campo a Milanello

A testimonianza della sua volontà e della sua costanza, Ibrahimovic il giorno dopo l'uscita dai Mondiali della Svezia, è tornato subito al lavoro. In mattinata ha raggiunto Milanello e ha svolto il lavoro in palestra. Tra i nazionali rossoneri impegnati ieri sera, è l'unico a essere tornato subito operativo.