Croazia Spagna 3-2: gol decisivo di Jedvaj al 93'. Dalic torna in corsa per la qualificazione

Il difensore croato firma la doppietta in pieno recupero e rimette in discussione la qualificazione. I vice campioni del mondo erano passati due volte in vantaggio, prima di essere recuperati in entrambe le occasioni: prima con Ceballos e poi con il rigore di Ramos. Si deciderà tutto in Croazia-Inghilterra

INGHILTERRA-CROAZIA LIVE

CROAZIA-SPAGNA 3-2

54' Kramaric (C), 56' Ceballos (S), 69' Jedvaj (C), 78' rig. Sergio Ramos (S), 93' Jedvaj (C)

Alla fine la decide un difensore, forse quello più inaspettato. Dopo 16 presenze a secco, Tin Jedvaj trova i suoi primi gol in Nazionale e risolve un match incredibile, eccessivamente tattico nella prima frazione di gioco e ricco, ricchissimo, di occasioni da una parte e dall'altra nei secondi 45 minuti. La parte iniziale, infatti, mette in mostra la partita a scacchi pronosticata dai quotidiani spagnoli, con il solo Perisic in grado di costruire opportunità per sbloccare il punteggio. Il pari, però, serve poco a entrambe e i timori reverenziali crollano irreversibilmente nel secondo tempo. I ragazzi di Luis Enrique escono dagli spogliatoi con una convinzione maggiore, ma un errore difensivo apre la strada al successo dei padroni di casa. Il tasso tecnico e un paio di interventi di de Gea tengono a galla la Roja, capace di rimontare due volte lo svantaggio, ma all'ultimo respiro il secondo sigillo personale del difensore ex Roma mette al tappeto definitivamente gli spagnoli, costretti ora a tifare proprio la Nazionale di Dalic per conservare il primo posto nel girone.

L’incontro regala subito un’emozione, con lo scatenato Perisic che approfitta di un lungo lancio sulla corsia mancina, si accentra puntando il suo diretto avversario e, dopo un doppio passo, si allarga sul destro e chiude la conclusione sul primo palo. La sfera, grazie al decisivo tocco di de Gea, si stampa clamorosamente sul legno. La Croazia mostra un approccio nettamente migliore degli spagnoli e continua a spingere sempre sul lato sinistro, dove Rodrigo e Sergi Roberto lasciano troppo spazio libero. L’efficacia offensiva dei padroni di casa non sembra, però, quella dei giorni migliori e gli unici reali tentativi arrivano sempre sui piedi dell’esterno nerazzurro che annovera altre tre tiri nei primi 45 minuti. Dall’altra parte, invece, non manca il solito tiqui taca impostato da Luis Enrique, ma il possesso palla si rivela piuttosto sterile. Solo in chiusura di primo tempo le Furie Rosse provano a dare una scossa con due conclusioni dalla distanza. Il primo, di Saul, finisce ampiamente oltre la traversa, mentre il destro di Isco centra lo specchio, ma viene respinto con i pugni da Kalinic. In avvio di ripresa la Spagna accelera la circolazione di palla, ma su un disimpegno sbagliato da Sergi Roberto incassa l’1-0: Perisic di testa mette Kramaric a tu per tu con il portiere e l’attaccante, freddissimo, non sbaglia. Passano circa 100 secondi e la formazione di Luis Enrique realizza subito l’1-1, con Ceballos che chiude una splendida combinazione iniziata da Iago Aspas e rifinita da Isco. Gli ospiti confermano l’atteggiamento diverso rispetto al primo tempo e mettono alle corde la Croazia, colpendo una clamorosa traversa con Iago Aspas. In difesa, invece, c’è meno attenzione e al 69’ arriva il nuovo vantaggio dei ragazzi con la maglia a scacchi. Il cross al contagiri di Modric pesca Jedvaj tutto solo sul secondo palo e il difensore del Bayer infila in rete, con la testa, da due passi. A quel punto gli spagnoli si allungano e rischiano di subire il colpo del ko: Rebic parte in solitaria dalla linea di centrocampo, piazza la sfera ma de Gea fa il miracolo e dice di no. Gol sbagliato, gol subito. Dall’altra parte, infatti, dopo una clamorosa doppia chance Sergi Roberto-Morata, sventata sulla linea, la Nazionale di Luis Enrique conquista un rigore per un fallo di mano di Vrsaljko. Ramos si presenta dal dischetto e trasforma la nona rete stagionale. La partita è incandescente e può succedere di tutto, anche nei minuti di recupero. Ed è proprio al 93’ che la Croazia si prende l’intera posta in palio al termine di un’azione infinita, neutralizzata parzialmente dal portiere spagnolo, con Jedvaj a ribattere in rete per la doppietta personale e il definitivo 3-2. È l’ultimo atto di una partita pazzesca, densa di emozioni – quasi del tutto concentrate nella ripresa – e che rende la prossima sfida tra la Nazionale di Dalic e l’Inghilterra assolutamente decisiva per definire le tre posizioni. Chi vince conquista il 1° posto e condanna alla retrocessione gli avversari, con un pari la Spagna accede alle Final Four.

TABELLINO

Croazia (4-2-3-1): Kalinic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Jedvaj; Rakitic (68' Vlasic), Brozovic; Rebic (73' Brekalo), Modric, Perisic; Kramaric (89' Pjaca). Allenatore: Zlatko Dalic

Spagna (4-3-3): De Gea; Sergi Roberto, Ramos, Inigo Martinez, Jordi Alba; Saul (74' Suso), Busquets, Ceballos; Rodrigo (62' Asensio), Iago Aspas (64' Morata), Isco. Allenatore: Luis Enrique

Ammoniti: Rebic (C), Busquets (S), Perisic (C), Ceballos (S)

1 nuovo post
Chi vince conquista il 1° posto e condanna alla retrocessione gli avversari, con un pari la Croazia va in Lega B e la Spagna accede alle Final Four
- di fabrizio.moretto.1992
Partita incredibile al Maksimir con Jedvaj che firma la doppietta al 93' e rimette in discussione il discorso qualificazione. Ora sarà decisiva la sfida contro l'Inghilterra
- di fabrizio.moretto.1992
94' - FINISCE QUI! LA CROAZIA VINCE ALL'ULTIMO RESPIRO: 3-2 ALLA SPAGNA
- di fabrizio.moretto.1992
Azione lunghissima della Croazia, con Perisic che mantiene in campo miracolosamente il pallone e serve Brekalode Gea para il tentativo di quest'ultimo, ma la sfera finisce sul destro di Jedvaj che trasforma in rete
- di fabrizio.moretto.1992
93' - DI NUOVO JEDVAJ! DI NUOVO JEDVAJ!
CROAZIA-SPAGNA 3-2
- di fabrizio.moretto.1992
91' - Colpo di testa di Lovren dal dischetto dell'area di rigore: il tiro è centrale
- di fabrizio.moretto.1992
91' - Giallo anche per Ceballos
- di fabrizio.moretto.1992
90' - Quattro minuti di recupero
- di fabrizio.moretto.1992
89' - Ultimo cambio per Dalic: dentro Pjaca per Kramaric
- di fabrizio.moretto.1992
88' - Cartellino giallo per Busquets Perisic
- di fabrizio.moretto.1992
86' - Clamoroso break di Kramaric da centrocampo fino all'area di rigore. L'attaccante prova il tiro invece di allargare sul compagno e ottiene solo un angolo
- di fabrizio.moretto.1992
82' - La tensione è altissima adesso, con entrambe le Nazionali che stanno producendo il massimo sforzo per vincere l'incontro
- di fabrizio.moretto.1992
78' - SERGIO RAMOS SU RIGORE!
CROAZIA-SPAGNA 2-2
- di fabrizio.moretto.1992
Vrsaljko tocca il pallone con il braccio sinistro in area di rigore
- di fabrizio.moretto.1992
76' - RIGORE PER LA CROAZIA!
- di fabrizio.moretto.1992
75' - Clamorosa occasione per la Spagna! Suso trova un filtrante bellissimo per Sergi Roberto che in precario equilibrio va al tiro. Kalinic para non benissimo, ma sulla linea Morata riesce solo a toccare e a non sfondare la rete grazie al miracoloso intervento di Vida
- di fabrizio.moretto.1992
74' - Ultimo cambio per Luis Enrique: finisce la partita di Saul, dentro il milanista Suso
- di fabrizio.moretto.1992
73' - Seconda sostituzione per Dalic: in campo Brekalo al posto di Rebic
- di fabrizio.moretto.1992
72' - Rebic si divora il 3-1! L'attaccante viene lanciato a tu per tu dalla posizione di centrocampo, arrivato in area prova a piazzarlo con il destro, ma de Gea si distende e manda in angolo
- di fabrizio.moretto.1992
70' - Ammonito Rebic
- di fabrizio.moretto.1992

I più letti di calcio