Nations League, Italia-Portogallo. Mancini: "In attacco può giocare Immobile. Loro forti anche senza CR7"

Il Ct, accompagnato dal capitano Chiellini, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Italia-Portogallo. Al Meazza gli azzurri devono battere i campioni d'Europa per continuare a sperare nella qualificazione alle Final Four

ITALIA-PORTOGALLO LIVE

1 nuovo post
Per Mancini: l'Italia si troverà di fronte un Portogallo senza CR7.
Sì, ma ha Bruma e Rafa Silva che sono due giocatori straordinari: il Portogallo resta una grande squadra, anche per il gioco che fa vedere: non a caso sono campioni d'Europa. Ha calciatori straordinari in fase offensiva. Credo che la partita sarà bellissima anche senza Cristiano Ronaldo. Certo, ci sarebbe piaciuto se fosse stato in campo.
- di ninocr
Per Mancini: a San Siro è atteso il pienone.
Milano ha sempre risposto bene alla Nazionale. Poi spero che l'Italia sia piaciuta di più per le ultime partite che ha giocato, spero che vogliano vederla dal vivo.
- di ninocr
Per Mancini: si aggregherà qualcuno dopo il match contro il Portogallo?
Sì, per la partita contro gli USA si aggregheranno Kean e Mancini dall'Under 21, poi sarà con noi anche Acerbi perché Romagnoli ha avuto un problema.
- di ninocr
Per Mancini: l'Italia può giocare con il doppio play a centrocampo?
Jorginho e Verratti hanno giocato insieme quattro partite, tra infortuni e convocazioni tardive. Sono bravi tecnicamente, si capiscono bene. Più giocheranno insieme e più progrediranno.
- di ninocr
Per Chiellini: quanto è importante l'obiettivo delle 100 partite in azzurro?
Sicuramente lo è, ma sono sincero e vi dico che adesso sto pensando soltanto alla partita. Voglio godermi questo traguardo dal 95' in poi.
- di ninocr
Per Mancini: Immobile favorito su Berardi?
Ciro ha una qualità: fa gol. Noi stiamo cercando quelli, alle volte giochi senza attaccanti e fai 2-3 reti. In area di rigore ha qualità molto importanti, lui è avvantaggiato. Non credo ci sarebbe grande differenza, abbiamo 24 ore per decidere e lo faremo domani.
- di ninocr
Per Mancini: come hai fatto a resuscitare l'Italia dopo l'eliminazione con la Svezia?
L'Italia non è mai morta, mi ricordo le due partite e l'Italia meritava di passare. Purtroppo è andata così, noi ci siamo rimboccati le maniche, ma la strada è ancora lunga. Non sarà facile tornare ad alti livelli, ma ci proviamo.
- di ninocr
Per Mancini: un giudizio sui giovani fin qui chiamati in Nazionale?
Abbiamo una buona generazione di ragazzi di 18-20 anni che hanno bisogno di giocare ad alti livelli, non è giusto siano in B e in C. Se non gioca mai, per un giovane diventa difficile. Noi abbiamo la possibilità di chiamarli e siamo felici di farlo; poi abbiamo anche altri giocatori di grande esperienza che possono aiutarli a farli crescere.
- di ninocr
Per Mancini: la Nations League ora è un obiettivo?
Ci piacerebbe arrivare alle Final Four, ma il primo obiettivo è la qualificazione all'Europeo. Per questo ho chiamato tanti giovani, per fare in modo che accumulassero esperienza in vista dei prossimi impegni: per il futuro abbiamo un buon serbatoio.
- di ninocr
Per Chiellini: ti senti insostituibile in questa Nazionale?
Assolutamente no, ognuno mette a disposizione il proprio bagaglio. C'è sempre tanto entusiasmo da parte di tutti, per noi vecchietti come me e Leo Bonucci, rubare questa energia ci servirà per andare avanti. Ma ribadisco che nessuno è indispensabile.
- di ninocr
Per Mancini: un bilancio di queste prime partite?
Positivo, io mi sto trovando benissimo. Chiaro che il morale fosse sotto i tacchi dopo l'eliminazione, ma ho trovato i ragazzi pronti a ripartire. Vogliamo riportare l'Italia dove merita, ma ci vorrà tempo. Non abbiamo la bacchetta magica, ci vorranno ancora un po' di partite. La pressione? Ci sono milioni di persone che ci seguono, ma ho esperienza in questo. Domani a San Siro ci saranno più di 70.000 persone, questo è molto importante.
- di ninocr
Per Chiellini: un anno dopo Italia-Svezia, torni a San Siro.
L'anno scorso è stata una grande delusione, il momento più basso. Eravamo convinti di farcela. Giugno è stato pesantissimo, perché non mi ero reso conto. Vedere i compagni in Russia e noi in vacanza, non è stato facile. Adesso c'è un gruppo nuovo, dobbiamo dare continuità al nostro percorso di crescita. Deve portarci a giocarci le nostre carte ad Euro 2020.
- di ninocr
Per Mancini: chi giocherà in attacco tra Immobile e Berardi?
Deciderò domani, Immobile ha molte possibilità di partire dall'inizio.
 
- di ninocr

I più letti di calcio