Manchester United-Stoke City 3-0, Mourinho al secondo posto in solitaria

Premier League

Valencia-Martial-Lukaku, il terzetto che lancia Mou. United batte (Stoke) City 3-0 e vola a 50 pèunti, secondo a -12 da Guardiola. Vittoria facile per i Red Devils contro i Potters, praticamente mai in partita se non ad inizio primo tempo. Paul Lambert, neo allenatore dello Stoke, ha vissuto la partita dalla tribuna, vista l'ufficialità odierna

PREMIER LEAGUE, RISULTATI E CLASSIFICA

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

MANCHESTER UNITED-STOKE CITY 3-0

9' Valencia (M), 38' Martial (M), 72' Lukaku (M)

TABELLINO

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Jones, Smalling, Shaw; Matic, Pogba; Mata (83' McTominay), Lingard (80' Fellaini), Martial (80' Rashford); Lukaku.
Stoke City (4-2-3-1): Butland; Bauer, Zouma, Martins Indi, Tymon (46' Wimmer); Fletcher, Allen; Shaqiri, Ireland, Choupo-Moting; Crouch(70' Diouf).

Dovevano vincere per essere a +3 sulle altre ''seconde'', hanno vinto. Tre punti guadagnati sul Manchester City (primo a 62, +12 sullo United) e due sul Chelsea, terzo a pari merito col Liverpool. Una vittoria meritata quella sullo Stoke, nonostante un primo tempo inizialmente equilibrato.

Primo tempo: Valencia-Martial

Primo tempo… a giro. Va riassunto così, con due perle sul secondo palo. Antonio e Anthony, due gol per intontire lo Stoke City. Non una grande prestazione da parte dello United, ma è proprio in queste situazioni che esce la classe dei propri giocatori. Mourinho sceglie Valencia al rientro dall’infortunio e non sbaglia: al nono minuto il terzino destro dell’Ecuador rientra sul sinistro dal lato destro dell’area e batte butland con una conclusione potente e precisa. Gol del vantaggio e partita che va in discesa per lo United, che al 39esimo fa 2-0 con il solito Martial. Solito perché sono 8 in campionato, solito perché negli ultimi tre confronti con lo Stoke ha messo a segno 3 gol: tutti nella stessa porta, tutti allo stesso modo, con un desto a giro sul secondo palo. Finale di tempo che vede i Potters (già andato al tiro col redivivo Ireland) calciare con Shaqiri: De Gea, però, c’è. A fine primo tempo, il 2-0 sembra eccessivo visto il buon inizio dello Stoke, molto meno presente invece nel secondo tempo.

Secondo tempo: Lukaku, sono 96

La pioggia torrenziale di Manchester fa da sfondo alla passerella dello United. Zero rischi, zero problemi, un gol di Romelu Lukaku, che si prende la scena nel secondo con un gol (viziato da uno stop col braccio) che certifica la vittoria dello United: 3-0 ad Old Trafford e partita in ghiaccio. Definitivamente, dopo la rete del belga al 72esimo minuto, che certifica il secondo posto dei Red Devils di Josè Mourinho. Vittoria, tre punti, clean sheet, con una vittoria che mancava (in casa contro lo Stoke) dal febbraio 2016. Come detto segnò Martial, due anni dopo in gol ci è andato ancora il francese, autore di una stagione importante mentre il mercato avvicina Alexis Sanchez. Il tutto mentre Lukaku fa 96 in Premier League. A neanche 25 anni…

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche