Liverpool, Salah batte il record di Torres: e si avvicina a quello di Drogba

Premier League

Con i quattro gol realizzati nel 5-0 del Liverpool sul Watford Salah sorpassa Torres come goleador più prolifico nella storia del club per un calciatore al debutto. Un nuovo primato di Drogba è già nel mirino. E intanto Klopp lo paragona a Messi…

LIVERPOOL-WATFORD 5-0, LA PARTITA

PREMIER LEAGUE, RISULTATI E CLASSIFICA

Momo Salah gioca a poker col Watford, ma le sue prestazioni non sono un bluff. Basti guardare il terzo gol realizzato per capirlo, perché dal replay si percepisce tutto lo stato di grazia dell’egiziano, inarrestabile, anche se marcato stretto in area da quattro giocatori: intorno a lui ci sono Mariappa, Prödl, Doucouré, e poi arriva anche Huges, niente da fare… gol. Il terzo di quattro, facendo ammattire l’intera difesa degli avversari, così come per i restanti 89 minuti, con Britos che avrà certamente avuto gli incubi questa notte sognando i suoi dribbling e i suoi gol. Già, gol, più anche un assist (a Firmino), tanto per non farsi mancare niente. Sono numeri da record quelli dell’egiziano, che con le reti numero 33, 34, 35 e 36 ha eguagliato, e dunque scavalcato, il vecchio primato di Fernando Torres: lo spagnolo deteneva ancora il record come goleador più prolifico nella stagione di debutto nell’intera storia del Liverpool (33, nel 2007-08), quella storia che Momo Salah sta riscrivendo partita dopo partita. Ma non finisce qui, perché i numeri sono imbarazzanti nella loro magnificenza, e anche un altro primato di un altro mostro sacro del calcio inglese è nel mirino.

Drogba, Arshavin e… Messi 

Il nuovo record già agganciato da Salah è quello di Didier Drogba, che nella stagione 2009-10 segnò 29 reti in Premier: mai nessun calciatore africano era stato così prolifico nel massimo campionato inglese di calcio. Salah - dalla Costa d’Avorio all’Egitto - è solo a -1, a quota 28, e difficile pensare (infortuni da scongiurare a parte) che possa fermarsi qui. In più c’è il posto di capocannoniere della Premier, che con Kane fermo ai box e costretto a saltare qualche partita, potrebbe finire proprio nella mani dell’ex di Roma e Fiorentina. E poi? Poi i numeri continuano. Perché Salah, nella sua personale partita di poker contro il Watford, è diventato anche il primo egiziano a segnare un hat-trick (o più) in Premier. Oltreché il primo a segnare quattro gol in una singola partita per il Liverpool dai tempi dall’exploit di Luis Suarez contro il Norwich nel dicembre del 2013; e anche il primo, dai tempi di Andrey Arshavin nell’aprile del 2009 con l’Arsenal, a mettere in porta quattro gol sui soli quattro tiri tentati in tutta la partita: semplicemente mostruoso. Perché i numeri non bluffano. E non è un caso, allora, che Klopp abbia speso parole pesanti nei suoi confronti nel post partita: “Momo? È sulla buona strada per raggiungere il livello di Messi - ha detto l’allenatore dei Reds - credo che nessun giocatore voglia essere paragonato a lui, perché l’unico che ha avuto lo stesso peso nelle squadre dove ha giocato penso sia stato soltanto Maradona. Ma Salah è in forma eccezionale, questo è certo, e ci sta aiutando tantissimo”.

I più letti