Premier League, Dele Alli e l'esultanza virale: Karius riesce a imitarlo

Premier League

Protagonista contro il Newcastle, il centrocampista degli Spurs ha esultato con un gesto quasi irripetibile per compagni e tifosi. Difficile ma non per tutti: ci è riuscito Lorius Karius, portiere travolto dalle critiche eppure perfetto esecutore del rito. E alla fine l'esercizio ha premiato tante stelle della Premier League

TOTTENHAM, ALLI E L'ESULTANZA IMPOSSIBILE: NESSUNO RIESCE A IMITARLO

PREMIER LEAGUE, RISULTATI E CLASSIFICA

Come lui nessuno mai, o quasi. Parliamo di Dele Alli, centrocampista del Tottenham dal talento indiscutibile. Classe 1996 vicino alle 150 presenze con gli Spurs, bilancio esaltato da 47 gol e 41 assist complessivi, il ragazzo di origine nigeriana entusiasma sul campo non senza eccessi caratteriali. Quasi un anno fa venne squalificato dalla FIFA a causa di un gestaccio esibito durante la sfida contro la Slovacchia: quel dito medio, parola sua, era destinato al compagno Kyle Walker e non all’arbitro Turpin in segno di dissenso. Archiviata l’ultima Premier League e il Mondiale in Russia, Alli è tornato a far parlare di sé nuovamente con l’utilizzo della mano destra. Nessun gesto discutibile, stavolta il golden boy inglese impazza sui social grazie all’esultanza offerta contro il Newcastle: ciò che può sembrare un saluto militare, in realtà premia la posizione innaturale della mano e la curiosa torsione del dito indice a formare un cerchio. Difficile a spiegarsi, ancora di più trovare validi esecutori della gestualità all’hashtag #delechallenge. Se i primi tentativi di compagni e tifosi erano stati bocciati, l’esercizio ha piuttosto premiato altri protagonisti della Premier League.

👁

Un post condiviso da Dele (@dele) in data:

Applausi per Karius, mezzo Tottenham ci riesce

Nonostante i tutorial dello stesso Alli, l’esultanza aveva fatto inciampare i vari N’Koudou, Llorente e Abraham mettendo in crisi pure i compagni di Nazionale Lingard e Rashford. Una sfida d’attualità sui social che ha trovato imitatori d’eccezione a partire da Loris Karius, portiere del Liverpool ormai noto per i gravi errori nell’ultima finale di Champions League contro il Real Madrid. Il numero uno dei Reds, protagonista al contrario pure nelle amichevoli estive della squadra di Klopp, è riuscito quantomeno a "riscattarsi" ripetendo alla perfezione l’occhio virale di Alli.

Divertimento prestato negli spogliatoi di Tottenham e Manchester United, squadre dal lungo elenco di imitatori più o meno impeccabili. Lingard ha rivelato su Instagram tutta l’abilità di Pogba, Young e del giovane Dalot come Fred, Matic, Bailly e Blind. Promosso anche l’amico Lemina, qualche riserva sul tentativo riuscito di Sterling mentre le velleità dei giovani Fosu-Mensah e Pereira hanno scatenato l’ilarità del gruppo. Nessuna critica invece in casa Spurs come ribadito dall’en plein documentato da Dembélé: in rapida successione lui e i connazionali Alderweireld e Vertonghen, oltre a Dier e Vorm, hanno "strizzato" l’occhio al compagno di squadra più chiacchierato del momento. Ormai non conosce segreti l’esultanza virale d'inizio stagione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche