Bejger, il misterioso United: mai annunciato dal Manchester, può giocare in Premier

Premier League
bejger_united

Sottratto in estate al Manchester City, il giovane difensore polacco si è aggregato all'academy dei Red Devils nonostante l'assenza di un comunicato ufficiale. Eppure il suo nome figura tra i 55 U-21 eleggibili da José Mourinho per giocare in Premier League. Chi è davvero Lukasz Bejger?

PREMIER LEAGUE, GLI ALLENATORI COME NON SI SONO MAI VISTI

DALLA SPAGNA, MOURINHO TROVA UN ACCORDO COL FISCO

OVAZIONE PER MOU, LUI REGALA GIACCA A UN TIFOSO

Serbatoio di talenti a partire da Robert Lewandowski, negli ultimi anni il Lech Poznan ha destinato campioncini in erba dall’Italia (Linetty e Kownacki) all’Ucraina (Kedziora) fino all’Inghilterra (Bednarek). E proprio in Premier League l’ultima promessa è andata ad arricchire l’academy del Manchester United: parliamo di Lukasz Bejger, difensore classe 2002 utile al centro per statura (190 centimetri) ma schierabile pure come terzino o mediano. Un affare concordato a luglio ma sbloccatosi solo ad agosto, quando i Red Devils hanno ricevuto il transfer internazionale prima di accogliere l’ennesimo enfant prodige. Il Sun aveva riportato l’asta vinta da Mourinho nei confronti di Guardiola, operazione da 450mila euro per strapparlo dalla concorrenza dei rivali cittadini del City. Già osservato dallo United un anno fa dopo la segnalazione dello scout Piotr Sadowski, Bejger è andato quindi ad aggregarsi alle giovanili del club non senza destare perplessità. Già, perché di fatto l'annuncio non è mai stato comunicato dalla società a differenza del suo nome comparso tra gli U-21 eleggibili in Premier League.

Capitano e titolare nella Polonia U-16 sebbene ancora privo di un numero ufficiale nel mondo United tra prima squadra e giovanili, Bejger è stato indicato tra i 55 giovani minori di 21 anni inseriti nella lista Premier League dalla squadra dello Special One. Un mistero che s’infittisce, tuttavia già ad agosto il 16enne originario di Poznan aveva pubblicato su Instagram alcune immagini che confermavano la sua permanenza a Manchester: si va dallo scatto in compagnia di Antonio Valencia all’orgoglioso post con tenuta d’ordinanza. Al caso si è interessato nuovamente il Sun che, effettivamente, ha riportato degli allenamenti del ragazzo nel centro di Carrington e delle buone impressioni fornite da Nicky Butt, ex gloria del club e figura di rilievo nel settore giovanile. Proprio il capo del vivaio che l’ha portato ai Red Devils, forse attratto dai paragoni in Polonia con Sergio Ramos prima di consegnarlo a Neal Ryan nell’U-18. Ora il nome di Lukasz figura nell’elenco dei giovani nati dopo il 1 gennaio 1997, lista che coinvolge tra gli altri Marcus Rashford e Diogo Dalot. Mai annunciato dalla società con un comunicato ufficiale eppure prossimo all’esordio in uno dei campionati più prestigiosi del mondo: niente male per Bejger, il misterioso 16enne.

#manchesterunited 🔝⚡️

Un post condiviso da Łukasz Bejger (@lukaszbejger) in data:

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche