Manchester United, Mourinho: "Giocatori contro di me? Sciocchezze, ma alcuni non sanno gestire questa caccia all'uomo"

Premier League

Lo sfogo dell'allenatore portoghese al termine della clamorosa rimonta dell'Old Trafford contro il Newcastle: da 0-2 a 3-2 in 20'. "Sono maturo, so gestire situazioni del genere. Ma alcuni ragazzi hanno giocato con paura"

MAN UNITED-NEWCASTLE 3-2: IL MATCH

MOU E L'ESONERO: LA DIFESA DI GARY NEVILLE

Mourinho esonerato, Mourinho all’ultima spiaggia. E Mourinho che a 20 minuti dalla fine perde in casa con il Newcastle. Uno 0-2 senza appello, che sembra poter mettere i titoli di coda sulla storia del portoghese all’Old Trafford. E invece i suoi ragazzi, gli stessi che, si diceva, non erano più con lui da un pezzo, l’hanno ribaltata con il guizzo di Alexis Sanchez al 90’. “I calciatori sono contro di me? Sciocchezze, stiamo parlando di professionisti, non giocano per l’allenatore– si è sfogato Mou a fine partita – È la prima volta che vedo una caccia all’uomo del genere. Ormai ho 55 anni, sono maturo e so gestire certe situazioni. Al contrario di alcuni ragazzi come Rashford e McTominay, che hanno giocato il primo tempo come se fossero terrorizzati”.

La svolta all'intervallo

“Nell’intervallo abbiamo fatto una bella chiacchierata – prosegue l’ex allenatore dell’Inter – Ci siamo promessi che avremmo dato tutto, senza paura. Così è stato. Fortuna? Non credo: i ragazzi hanno meritato la vittoria e anche con il 2-2 il morale sarebbe stato comunque positivo. Un grazie anche ai tifosi, che hanno lottato e ci hanno sostenuto dall’inizio”. Mourinho è ancora vivo, la sua panchina traballa ancora ma la rimonta dell’Old Trafford ha spazzato via molti incubi e ridato fiato ai sogni dei Red Devils.

I più letti