Ricordate Király e la sua storica tuta? Ora si può comprare online (a meno di 30 euro)

Premier League
kiray_tuta

Bastano novemila fiorini ungheresi (non spaventatevi: sono meno di 30 euro) e una carta di credito per comprare una copia degli storici pantaloni lunghi a gamba larga dell’ungherese. A metà tra status symbol e amuleto: l’unica volta che non li indossò prese quattro gol, di cui uno tra le gambe

UNGHERIA, LA TRADIZIONE KYRALI PROSEGUE

Il portiere con la tuta. Cinque parole per l’identikit perfetto: Gábor Király, lo storico portiere della nazionale ungherese che difendeva i pali delle sue squadre con quegli iconici pantaloni lunghi grigi, di cotone e a gamba larga. Più di un semplice capo d’abbigliamento sportivo: un simbolo che lo ha reso eterno quasi quanto le sue parate. Cresciuto nel suo Haladás, nella città più vecchia di tutta l’Ungheria, oggi a 43 anni è ancora lì, dopo aver girato Germania e Inghilterra sempre nel solco della tradizione, la sua: “La tuta? È una cosa iniziata vent’anni fa e che mi portò fortuna fin da subito. Continuai a metterla anche all’Hertha Berlino e poi a Londra” - disse alla BBC qualche tempo fa. “All’inizio erano neri, ma il magazziniere di allora si dimenticò di lavarli e me ne rimediò un paio grigi”. Fu l’inizio di tutto.

Cimelio

Oggi quella “tutona" grigia, spesso sporca di erba o fango, è uno dei simboli di un calcio che non c’è più. Un po’ bruttina forse? Sicuramente, e che non troverebbe probabilmente più spazio nell’estetica moderna del gioco, tra scarpe lucide e dai mille colori. Divise aderenti e look perfetti. Király quei pantaloni li portò praticamente per tutta la carriera, privandosene in rare occasioni e con risultati clamorosi, come quando - in inediti pantaloncini corti - prese quattro gol dal Chelsea col suo Palace con tanto di papera tra le gambe sull’innocuo cross di Mateja Kezman. La partita dopo? Facile immaginare che sia tornato alla solita tuta, quel modello oggi in vendita proprio sul suo sito ufficiale, in versione maschile e anche femminile, per 9mila fiorini ungheresi, al cambio sui 28 euro. E voi cosa aspettate? Non l’avete ancora comprata?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche