Manchester United, i tabloid raccontano la reazione di Pogba dopo l'esonero di Mourinho

Premier League

"Si è messo contro il giocatore sbagliato": secondo la stampa inglese sarebbero queste le prime parole pronunciate da Pogba nello spogliatoio dopo l'esonero dell'allenatore. Ad ammonire lui e gli altri giocatori "in festa", il nuovo assistente di Solskjaer, Michael Carrick

MOU ESONERATO, FESTA NELLO SPOGLIATOIO

GUARDIOLA DIFENDE MOURINHO

MOU: "AVRO' UN FUTURO ANCHE SENZA LO UNITED"

E' una scena di vera e propria esultanza, quella che raccontano i tabloid inglesi riferendo cosa sarebbe successo nello spogliatoio del Manchester United dopo l'esonero di José Mourinho. Su tutti Pogba, con il francese che non avrebbe fatto nulla per nascondere la propria soddisfazione, commentando anche con un "Si è messo contro il giocatore sbagliato", e aggiungendo: "Pensava di poter prendere in giro me e mettere i tifosi contro di me". Queste dunque le sue parole, a quanto riferisce il Sun, prima dell'allenamento sul campo di Carrington, sotto la guida, momentanea, di Michael Carrick, nominato assitente del nuovo allenatore, Ole Gunnar Solskjær.

Il tutto in un clima di festa, come per celebrare una vittoria, con diversi giocatori che, sempre stando alla stampa inglese, si sarebbero presentati nello spogliatoio con un bel sorriso stampato in volto, pronti a battere "cinque" ai compagni (si parla di Luke Shaw, ad esempio, altro giocatore nel mirino del portoghese).

La reazione di Carrick

Proprio Carrick avrebbe ammonito i giocatori, non apprezzando il grande entusiasmo con cui era stata accolta la notizia dell'addio a Mou. "Nessuno, giocatore o manager, è più importante del club", avrebbe detto alla squadra, sintetizzando bene quella che è da sempre la filosofia del Manchester United e di ogni grande società che si rispetti. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche