Manchester United, Rooney: "Con Mourinho infelici anche cuochi e magazzinieri, giusto esonerarlo"

Premier League

L'ex attaccante del Manchester United ha fornito ulteriori dettagli sulla discussa gestione Mourinho: "La gente con lui non era felice, nemmeno cuochi e magazzinieri: credo che Woodward avesse le stesse idee. Giusto cambiare, Solskjaer è la persona ideale per il club"

"FERGIE DIARIES" PER SOLSKJAER. E LO UNITED VOLA

POGBA RINGRAZIA MOU: "MI HA MIGLIORATO"

L’esonero di Josè Mourinho ha avuto eco mondiale. La separazione tra l’allenatore e il Manchester United ha chiuso definitivamente un’era e ora il portoghese deve scontrarsi con le tante chiacchiere sul suo conto. Tra queste figurano anche le dure parole proferite da Wayne Rooney, che con lo Special One, nella stagione del suo addio a Old Trafford, ha vinto una Europa League. “Credo che il club abbia preso la decisione giusta - ha spiegato il giocatore del DC United in un’intervista a BT Sport - C’era bisogno che qualcosa cambiasse. Sono sicuro che Ed Woodward (il proprietario dello United, ndr) abbia pensato le stesse cose che pensava anche lo staff, i cuochi o i magazzinieri: la gente non era felice”. Solskjaer, che ha preso il posto di Mourinho, ha cominciato bene la sua avventura a Manchester: “È la persona ideale per cambiare tutto e portare felicità - ha aggiunto Rooney - Per essere un club di successo hai bisogno che tutto vada bene e che la gente sia felice. I rapporti tra lo staff tecnico e i giocatori non erano buoni. Ma ora i giocatori sono tornati a sorridere. È stata una buona mossa del club e sarà affascinante vedere come Ole metterà giù la squadra”.

I più letti