Chelsea, Sarri meglio di Conte nel girone di andata: 40 punti in 19 partite. E Hazard tocca quota 101 gol con i Blues

Premier League

L'ex allenatore del Napoli ha ottenuto un punto in più rispetto al suo predecessore nella stagione 2017/2018 dopo 19 turni di Premier League: il suo Chelsea trova più facilmente la via della rete, ma concede più gol agli avversari. Hazard vola: 10 gol e 9 assist per il belga

LIVERPOOL-ARSENAL LIVE

Maurizio Sarri meglio di Antonio Conte? Se lo chiedete ai tifosi del Chelsea, oggi, numeri alla mano, la risposta sarà molto probabilmente affermativa. A 19 turni dall'inizio della sua avventura in Premier League, i Blues sotto la guida dell'ex allenatore del Napoli hanno totalizzato nel girone di andata 40 punti, uno in più rispetto a quanto accaduto nella scorsa stagione sotto la guida di Conte.

Chelsea, con Sarri più punti e più gol rispetto all'era Conte

Nel Chelsea che continua a parlare italiano, balza subito agli occhi un dato che va oltre le statistiche: Sarri è già riuscito a entrare nel cuore dei tifosi, obiettivo che il suo predecessore non aveva raggiunto in pieno nonostante la cavalcata trionfale nella stagione 2016/2017 - la prima con l'allenatore pugliese sulla panchina di Stamford Bridge - che aveva riportato la vittoria della Premier League a Stamford Bridge a 12 mesi di distanza dal decimo posto con Guus Hiddink, peggior risultato ottenuto dai Blues in campionato negli ultimi 22 anni. Poi ci sono i numeri: molto simili, ma sottilmente a favore di Sarri. Il suo Chelsea ha infatti ottenuto sin qui 40 punti, figli di 12 vittorie, 4 pareggi e 3 ko, a fronte dei 12 successi, 3 pareggi e 4 sconfitte ottenuti nel girone di andata nell'ultima gestione Conte. Un solo punto di differenza al giro di boa del campionato, per un Chelsea che va a segno con più facilità (37 centri contro i 32 dell'era Conte) ma concede qualcosa in più agli avversari (16 reti al passivo con Sarri, 14 nella stagione 2017/2018). Diverso è anche il distacco dalla vetta della classifica: se nello scorso campionato, dopo 19 turni, il Chelsea era a -16 dal Manchester City capolista in versione schiacciasassi, oggi i punti che separano Jorginho e compagni dal Liverpool sono 11. Un margine elevato, ma più abbordabile.

Hazard, la carica dei 101 gol: "Voglio diventare una leggenda come Lampard e Drogba"

A regalare l'ultimo sorriso a Sarri in Premier League è stato Edin Hazard. La doppietta del "mago" belga sul campo del Watford ha permesso al Chelsea di raggiungere il quarto posto in solitaria, complice anche il pareggio per 1-1 dell'Arsenal contro il Brighton. Hazard è già a quota 10 reti e 9 assist in questo campionato, nel corso del quale Sarri l'ha impiegato per 18 volte, di cui 15 dall'inizio. Nessun altro calciatore è stato così incisivo in zona gol in questa Premier. Il 27enne di La Louvière sta attraversando un periodo magico ed è arrivato a quota 101 gol (in sei anni e mezzo) con la maglia dei Blues. Rendimento da vette del calcio continentale, garantito da un talento puro, che ai microfoni di Sky Sports ha assicurato di voler restare a Londra ancora molto a lungo: “Fare 101 gol con questa maglia è qualcosa di incredibile, che mai dimenticherò - le sue parole - voglio diventare una leggenda qui, come Terry, Lampard e Drogba e farò del mio meglio per riuscirci. Il mio obiettivo è segnare tanti gol e vincere più partite possibili”. Un desiderio da condividere e far maturare, con Sarri in panchina.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche