Tottenham, Son vittima di insulti razzisti da un suo tifoso: gli Spurs indagano sull'accaduto

Premier League

Come riportato da Sky Sports, il Tottenham sta indagando sugli insulti razzisti rivolti da un tifoso degli Spurs all'attaccante sudcoreano durante il match contro lo United. Tutto è partito dalla segnalazione di un abbonato presente a Wembley, testimonianza che ha spinto il club londinese a fare luce sull'episodio

RASHFORD PIEGA GLI SPURS: LO UNITED VOLA ANCORA

SOLSKJAER VINCE E SUPERA IL MITO BUSBY

PREMIER LEAGUE, RISULTATI E CLASSIFICA

Non bastava la sconfitta casalinga contro il Manchester United, stop dettato dal gol-partita di Rashford e dalle parate sensazionali di De Gea. Battuto per la 2^ volta di fila a Wembley dopo il 3-1 targato Wolverhampton, il Tottenham 3° in classifica in Premier League incassa pure l’ennesimo censurabile episodio in materia di razzismo. Come riportato da Sky Sports, gli Spurs stanno infatti indagando sull’incresciosa vicenda che ha coinvolto suo malgrado Heung-min-Son, 26enne attaccante sudcoreano a segno 8 volte in campionato. Uno dei punti di forza della squadra di Mauricio Pochettino, allenatore che recentemente aveva spiegato di voler "uccidere il razzismo" dopo che un sostenitore londinese aveva lanciato una banana verso Aubameyang (attaccante gabonese dell’Arsenal). Tutto è partito dalla segnalazione di un abbonato presente allo stadio, James Dickens, sostenitore che ha riportato come ad offendere il giocatore sia stato addirittura un tifoso del Tottenham. La testimonianza della fonte direttamente da Wembley ha trovato spazio su Twitter: "Non ho esperienza del razzismo nel calcio da 15 anni, ma stavolta è stato orribile. Sono in contatto con il club e li aiuterò a trovare questa persona".

Son riparte dalla Coppa d'Asia

Detto del vergognoso accaduto a Wembley, Son è volato verso gli Emirati Arabi Uniti per raggiungere la Corea del Sud già qualificata agli ottavi di finale della Coppa d’Asia. A quota 6 punti nel gruppo C, la formazione del CT Paulo Bento accoglierà infatti la sua stella prima della terza e ultima sfida nel girone contro la Cina di Lippi. Considerando che la manifestazione avrà fine il prossimo 1 febbraio, qualora i sudcoreani dovessero avanzare nel tabellone il Tottenham rischia di perdere Son per le prossime due settimane quando il calendario riserverà due match di campionato (Fulham e Watford) intervallati dalla semifinale di ritorno in Coppa di Lega contro il Chelsea (1-0 di Kane nel primo atto). Peccato che proprio il bomber degli Spurs stia lamentando problemi alla caviglia e rischia uno stop in concomitanza con l'assenza del giocatore sudcoreano.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche