Solskjaer, frecciata a Mourinho: "Manchester United offensivo, non stupido"

Premier League

Lo United, da quando il portoghese è stato esonerato, sta volando. Con Solskjaer sono arrivare solo vittorie e…una frecciatina al suo predecessore: “Il gioco del club si è sempre basato sull’attacco. Non su stupidi passaggi orizzontali o all’indietro” le parole del norvegese

PEPITO SI ALLENA CON LO UNITED: IL VIDEO ESCLUSIVO

POGBA SHOW: BALLO SCATENATO CON IL FRATELLO
 

Da quando è arrivato sulla panchina dello United, Ole Gunnar Solskjaer non ha sbagliato niente. Vittorie, gol, bel gioco. Insomma, ad Old Trafford sembra di essere tornati indietro, quando sulla panchina c’era Sir Alex Ferguson e in attacco giocava proprio lui, questo norvegese classe 1973 che sta raccogliendo lodi da ogni parte del pianeta. La classifica ora sorride, così come i giocatori e i tifosi. Insomma, allo United è tornata la quiete dopo la tempesta. Josè Mourinho è diventato un ricordo, la stessa sorte è toccata alle frecciatine lanciate ai propri giocatori e non solo dall’allenatore portoghese. La cui colpa maggiore, secondo molti, è stata quella di adattare i Red Devils ad un gioco troppo difensivo. Una critica che, dopo qualche settimana, ha voluto muovere anche l’attuale allenatore dello United. Lo ha fatto ai microfoni di una tv malese, Astro-Supersport. Come riporta il Sun, Solskjaer non ha voluto utilizzare mezzi termini: “Il gioco del Manchester United si è sempre basato sulla velocità, sulla potenza e sull’attacco immediato – le sue parole – contro il Tottenham non siamo stati velocissimi, ma abbiamo comunque provato ad attaccare. Su questo si basa lo United, sul calcio offensivo e verticale. Non su stupidi passaggi orizzontali o retropassaggi”. Una frecciatina dunque. Alla quale Mourinho non potrà nemmeno rispondere, perché l’accordo preso con il suo vecchio club gli impone di non esprimersi relativamente a tematiche riguardanti lo United.

Cambio di marcia impressionante

I numeri di Solskjaer, però, non ammettono discussioni. Perché parlano chiarissimo, come dimostrano le vittorie ottenute dall’esonero dello Special One in poi. Dopo il ko per 3-1 di Anfield contro il Liverpool dello scorso 16 dicembre, Pogba e compagni hanno infilato una striscia di cinque vittorie consecutive ottenute in Premier, più quella in FA Cup contro il Reading. Il rientro dalla sosta, inoltre, è stato dei migliori, perché lo United ha espugnato per 1-0 il campo del Tottenham grazie alla rete di Rashford e alle parate di un super De Gea. 15 gol fatti e appena tre subiti, numeri impressionanti che hanno riavvicinato la squadra al quarto posto, ora distante appena sei punti. Brighton, Burnley, Leicester e Fulham le prossime avversarie in campionato, un calendario che potrebbe garantire a Solskjaer un’ ulteriore accelerata. Nel mentre ci sarà anche la sfida al Psg in Champions League. Una partita che, fino a poche settimana fa, sembrava persa in partenza. Adesso, invece, sembra tutto decisamente diverso.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche