Suarez punge il Liverpool: "Reds campioni? Nel 2014 sarebbe stata un'impresa più grande"

Premier League

L'attaccante uruguaiano punge la sua ex squadra, che nel 2014 perse la Premier League allo scadere proprio in un duello col Manchester City: "Non avevamo speso così tanto sul mercato come invece stanno facendo in questo momento. Se avessimo vinto il campionato sarebbe stata un'impresa più grande di quella che potrebbero ottenere quest’anno"

LIVERPOOL U18 CAMPIONE: SEGNA CUGINO GERRARD

“Liverpool campione in Premier League? Nel 2013-2014 sarebbe stata un’impresa più grande”. A pronunciare queste parole Luis Suarez, uno che con la maglia dei Reds ha giocato per tre stagioni, segnando 82 gol in 133 partite. Una stoccata bella e buona al suo passato, quella dell’attaccante uruguaiano, che ora, con la maglia del Barcellona, è pronto ad affrontare la semifinale di andata di Champions League proprio contro il Liverpool. Suarez, parlando della corsa a due tra la squadra di Klopp e il Manchester City per il primo posto nel campionato inglese, ha spiegato il suo punto di vista: “Capisco quello che stanno passando. Ma penso che per noi sarebbe stato diverso: allora era un "ora o mai più". Quando c’ero io era tutto molto diverso - ha ammesso, facendo riferimento alla Premier League persa nel 2014 proprio contro i Cityzens - Noi non avevamo speso tanto sul mercato come loro invece stanno facendo in questo momento. Se avessimo vinto il campionato, penso che sarebbe stato un risultato più grande di quello che potrebbero ottenere quest’anno”. Suarez ha parlato anche di Salah, Mané e Firmino, i tre che proveranno a spaventare il Camp Nou all’andata: “Sono molto veloci, tecnicamente dotati, hanno tanto talento. Sono giocatori che fanno la differenza e i risultati del Liverpool dipendono da loro”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche