Manchester City, Guardiola: "Premier a un passo, è un sogno. Non lo avrei immaginato"

Premier League

Le parole dell’allenatore dei Citizens alla vigilia dell’ultima giornata della Premier League: "Non penserò al Liverpool, è meglio concentrarsi su quello che dovremo fare noi. Quando eravamo sette punti dietro ai Reds non potevo immaginare di trovarmi in una situazione simile all’ultima giornata: è un sogno"

PREMIER, L'ULTIMA GIORNATA LIVE

PREMIER LEAGUE - CALENDARIO - CLASSIFICA

Soltanto una vittoria divide il Manchester City di Pep Guardiola dal conquistare la sua seconda Premier League consecutiva. Impegnati sul campo del Brighton nell’ultima giornata, vincendo domenica 12 maggio i Citizens avrebbero la certezza di mettere ancora una volta le mani sul campionato inglese indipendentemente da quello che sarà il risultato del Liverpool, attualmente dietro in classifica di un punto. Una situazione che rende felice il manager catalano, che nella conferenza stampa di presentazione della prossima ha assicurato che non penserà al risultato dei Reds, impegnati allo stesso orario del City contro il Wolverhampton. "Ci giochiamo il campionato e se vinciamo non dobbiamo pensare a nient’altro – ha esordito Guardiola -, quindi non vedo perché dovremmo essere distratti da altro. Non penserò al Liverpool, onestamente credo che sia meglio concentrarsi su ciò che dobbiamo fare noi".

A un passo dal sogno

Guardiola ha poi definito la possibile vittoria della Premier un sogno che potrebbe realizzarsi: "Per assicurarci la possibilità di conquistare il secondo titolo consecutivo abbiamo vinto 13 partite di fila – ha proseguito l’allenatore del City -, quindi dico che è un sogno trovarsi in questa situazione. Quando eravamo sette punti dietro al Liverpool, non avrei immaginato di trovarmi in una situazione simile all’ultima giornata: per questo motivo parlo di un sogno che potrebbe avverarsi. Ora non è il momento di elogiarci, ma abbiamo già dimostrato tante cose e se vinciamo saremo campioni: dobbiamo solo pensare a fare questo. La squadra è rilassata, si è allenata bene e l’ho vista molto concentrata sia in campo che durante le riunioni. Dovremo essere precisi sotto ogni punto di vista, durante la partita può succedere qualunque cosa: da un errore nostro a una prestazione incredibile degli avversari, fino a una svista dell’arbitro, questi sono fattori che possono decidere il titolo. Ma noi dovremo fare il massimo per cercare di vincere e proseguire nel lavoro che portiamo avanti da tre anni".

Recupera De Bruyne?

In vista dell’ultima sfida decisiva per il titolo Guardiola potrebbe riavere a disposizione Kevin De Bruyne, fuori per infortunio dal match contro il Tottenham dello scorso 20 aprile. L’attaccante belga, infatti, si è allenato con il resto del gruppo in settimana dopo aver recuperato dal problema al bicipite femorale. Chi non ci sarà sicuramente è invece Fernandinho, che potrebbe però recuperare per la finale di FA Cup.

Come seguire l'ultima giornata di Premier League

Per l’ultima giornata di campionato, la Premier League ha scelto di far giocare tutte le gare in contemporanea domenica 12 maggio alle ore 16. Sky offrirà una copertura totale: il prepartita a partire dalle 15, un ampio post-partita con Paolo Di Canio in studio per analizzare la giornata e celebrare i campioni, la Diretta Gol delle sfide più importanti su Sky Football e Brighton-Manchester City in diretta su Sky Arena.

I più letti