Premier League, 8^ giornata: i risultati delle partite della domenica. United ko

Premier League

Il Manchester United crolla a Newcastle: il gol di Longstaff (all'esordio) affossa una squadra spenta e sempre più in difficoltà. Poker del Chelsea sul campo Southampton: scatenato il duo Abraham-Mount, a segno anche Kanté e Batshuayi. Ai Saints non basta Ings. L'Arsenal di misura col Bournemouth: decide nel primo tempo David Luiz

MANCHESTER CITY-WOLVES 0-2, GOL E HIGHLIGHTS

NEWCASTLE-MANCHESTER UNITED 1-0

 72' Longstaff

Manchester United sempre più in difficoltà. Col Newcastle i Red Devils non solo mancano la vittoria ma escono sconfitti senza lottare. Dopo un primo tempo privo di emozioni decide il gol nella ripresa dell'esordiente Longstaff. Passati in vantaggio i Magpies difendono senza troppa difficoltà il vantaggio, anche perché Rashford e compagni fanno davvero poco. Così l'allenatore del Newcastele Bruce può riscattare la sconfitta contro il Leicester (5-0) e festeggiare la prima vittoria in carriera contro lo United (squadra in cui ha militato da giocatore).

SOUTHAMPTON CHELSEA 1-4

17’ Abraham (C), 24’ Mount (C), 30’ Ings (S), 40’ Kante (C)

Il Chlesea si impone 4-1 sul campo di un Southampton arrendevole e aggancia a 15 punti il Leicester. I blues passano in vantaggio nel primo tempo grazie ad Abraham: la giovane stellina inglese realizza il suo ottavo centro in Premier League scavalcando con un pallonetto Gunn che si era avventurato in un' uscita sconsiderata. Il raddoppio porta la firma dell’altro enfant prodige del Chelsea, Mount, che mette il turbo e scarica un tiro violentissimo. La pratica sembra archiviata, ma alla mezzora Ings accorcia le distanze con una zampata da rapace d’area. La rimonta è però solo un’'llusione perché 10’ dopo Kanté ci prova da fuori e trova la deviazione decisiva di Hojbjerg che spiazza Gunn e mette in ghiaccio la partita. A questo punto gli uomini di Hasenhüttl si spengono e il Chelsea arrotonda il punteggio con il subentrato Batshuayi: il belga triangola bene con Pulisic e firma il 4-1 finale con la soddisfazione di Lampard che applaude. Qualche fischio invece dei tifosi di casa per i Saints a ridosso della zona salvezza.

ARSENAL BOURNEMOUTH 1-0

9' David Luiz 

L’Arsenal batte di misura il Bournemouth e sale a 15 punti in classifica, a -1 dal secondo posto occupato dal Manchester City. Ai Gunners basta il colpo di testa di David Luiz per portare a casa i 3 punti: il gigante brasiliano salta più in alto di tutti su calcio d’angolo e batte Ramsdale. Il resto del match è normale amministrazione per gli uomini di Emery. I padroni di casa non affondano ma non subiscono nemmeno in difesa, mantenendo senza difficoltà la porta inviolata.

I più letti