Brighton-Chelsea 1-1: gol e highlights. Pari capolavoro di Jahanbakhsh. Aston Villa ok

Premier League
©Getty

Il primo match del 2020 porta solo un pareggio al Chelsea, che non va oltre l'1-1 in casa del Brighton: sblocca nel primo tempo Azpilicueta, nel finale una rovesciata pazzesca di Jahanbakhsh fa esplodere l'Amex Stadium. Successo dell'Aston Villa per 2-1 in casa del Burnley

Brighton-Chelsea 1-1 (Highlights)
10' Azpilicueta (C), 84' Jahanbakhsh (B)


Brighton: Ryan; Dunk, Webster, Montoya, Dan Burn (22' Bernardo), Bissouma (1' st Connolly), Mooy (68' Jahanbakhsh), Propper, Alzate, Maupay, Trossard. All. Potter.

Chelsea: Kepa; Rudiger, Zouma, James, Azpilicueta, Jorginho, Kanté, Mount (73' st Kovacic), Abraham, Willian, Pulisic (66' st Callum Hudson-Odoi). All. Lampard.

Il Chelsea pareggia in casa del Brighton nella partita che ha inaugurato la 21^giornata di Premier League, prima del 2020. Ai Blues, che arrivavano dalla vittoria interna contro il Bornemouth, non è bastato il gol di Azpilicueta nel primo tempo, mentre è stata una straordinaria rete in rovesciata di Jahanbakhsh a decidere l'1-1. La squadra di Lampard è sempre al quarto posto in classifica e sale a quota 36 punti. Il Chelsea ha sbloccato al 10' e chiuso in attacco il primo tempo riuscendo a frenare la squadra di Potter che, dopo lo svantaggio, si era riorganizzata tatticamente, aumentando la pressione. L'intensità della partita aumenta in modo esponenziale nella ripresa. Poco dopo il 50' il Chlesea ha tre buone chance con Pulisic: prima un colpo testa ravvicinato ma debole sul cross dalla destra di Azpilicueta, poi un diagonale di sinistro che non trova impreparato il portiere Ryan e, infine, un destro rasoterra che termina di poco fuori. Al 58' occasione per Kante, ma la migliore per raddoppiare passa per il tentativo dal limite di James dopo un batti e ribatti e con Alzate che allontana il pericolo. Nel finale il Brighton torna a farsi vedere con insistenza dalle parti di Kepa, che è semplicemente favoloso sulla girata ravvicinata di Connolly. Il portiere basco, però, non può nulla all'84' sul capolavoro di Jahanbakhsh (entrato al 68' al posto di Mooy) sugli sviluppi di un corner. L'Amex Stadium diventa una bolgia per un pari che vale come una vittoria.

Burnley-Aston Villa 1-2 (Highlights)
27' Wesley (A), 41'  Grealish (A), 80' Wood (B) 

Burnley: Pope, Bardlsey, Tarkowski, Mee, Taylor, Brady (46' Rodriguez), Cork, Westwood, McNeil, Wood, Barnes (46' Gudmundsson). All. Dyche

Aston Villa
Heaton (84' Nyland), Konsa, Mings, Hause, Taylor, Nakamba, Douglas Luiz, Grealish, Guilbert, Trezeguet (77' Hourihane), Wesley (70' Kodjia). All. Smith

 

Prima partita dell'anno perfetta per l'Aston Villa che trova il successo esterno per 2-1 sul Burnley. Tre punti pesanti incassati dalla squadra di Dean Smith che tenta la fuga dalla zona retrocessione e in classifica è ora 16esimo, portandosi a 3 punti dal 14esimo posto occupato dall'avversario di giornata. I Villans hanno di fatto chiuso fatto la partita già in un ottimo primo tempo, dove sono arrivate le reti di Wesley al 27' e Grealish al 41'. Nella ripresa gli ospiti hanno controllato bene il vantaggio senza correre troppi pericoli, anche se all'80' Wood ha accorciato le distanze. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche