FA Cup, i risultati del quarto turno: Liverpool rimontato e al replay, ok City e United

fa cup
©Getty

La squadra di Klopp va sul 2-0 e poi incassa due reti nel giro di 10' dallo Shrewsbury (League One): dovrà giocarsi la qualificazione al replay. Tutto facile per Manchester City (4-0 sul Fulham) e Manchester United (6-0 al Tranmere)

Shrewsbury-Liverpool 2-2

15' Jones (L), 46' aut. Love (L), 65' e 75' Cummings (S)

 

Stop a sorpresa del Liverpool, fermato sul pareggio dallo Shrewsbury (club di League One, terza serie inglese) e costretto al 'replay' per poter superare il quarto turno di FA Cup. Partenza ottima degli uomini di Jurgen Klopp, nonostante il ricco turnover. A riposo tutti i componenti del tridente titolare, Salah-Firmino-Mané, è il giovane Curtis Jones a prendersi la scena. Il classe 2001 riceve sulla corsa da Chirivella e ha tutto lo spazio per segnare con il mancino una volta entrato in area. Secondo gol consecutivo in FA Cup, dopo quello che ha deciso il derby contro l'Everton nel turno precedente: a 18 anni e 361 giorni è il più giovane a riuscirci dall'aprile 2014 (quando a siglare due reti di fila fu Raheem Sterling).  A inizio ripresa i 'Reds' approfittano di un errore della difesa avversaria e raddoppiano: su cross dalla destra, Love mette il pallone nella propria rete nel tentativo di anticipare Jones. Un episodio che sembra segnare la storia del match. Eppure nel giro di 10' la sfida cambia volto. Al 65' Larouci ferma Whalley lanciato verso la porta e concede il rigore, trasformato da Jason Cummings. Subentrato al 60', l'attaccante scozzese diventa il grande protagonista della gara. Dopo la rete degli 11 metri, riesce a sfruttare un'incomprensione difensiva per arrivare al limite dell'area e incrociare con il destro, battendo sul suo palo Adrian (in campo per far rifiatare Alisson) e fissando il risultato sul 2-2. Un risultato inatteso per i 'Reds', che non si facevano rimontare due reti di vantaggio da Aprile 2018 (2-2 in Premier League contro il West Bromwich Albion).

Manchester City-Fulham 5-0

8' rig. Gundogan, 19' B.Silva, 72' e 75' Gabriel Jesus

 

Il Manchester City batte 2-0 il Fulham e supera il quarto turno di FA Cup. Alla squadra di Pep Guardiola bastano sostanzialmente 20 minuti per mettere al sicuro la qualificazione. Al City of Manchester il risultato si sblocca all'8': Gabriel Jesus viene atterrato in area di rigore dal difensore Ream. Rosso per il giocatore ospite e rigore per i Citizens, trasformato da Ilkay Gundogan. Il nazionale tedesco vanta un buon score casalingo in FA Cup: nelle cinque partite giocate nello stadio del City ha partecipato a 8 reti (oltre al gol contro il Fulham vanta 7 assist).

Passano poco più di 10 minuti e arriva il raddoppio, frutto di una prodezza individuale. L'autore è Bernardo Silva: il portoghese cerca spazio al limite dell'area e decide di provare la conclusione all'improvviso, superando il portiere con un mancino perfetto. Centro importante, per l'ex centrocampista del Monaco come per il Manchester City: si tratta del gol numero 100 in stagione tra tutti le competizione per la formazione di Guardiola, la prima nei 5 massimi campionati europei a toccare questa quota. Nella ripresa gli 'Sky Blues' dilagano. Al 73' cross dalla destra di Cancelo, che trova in mezzo Gabriel Jesus: il brasiliano schiaccia di testa e mette in rete. L'ex Palmeiras si ripete appena 120 secondi dopo, ribadendo in porta una deviazione corta del portiere. Jesus aggiorna così il suo rendimento super in FA Cup: in 8 partite nella competizione ha realizzato 8 reti e fornito 4 assist

Tranmere-Manchester United 0-6

10' Maguire, 13' Dalot, 16' Lingaard, 41' Jones, 45' Martial, 56' rig. Greenwood

 

Passaggio del turno agevole anche per il Manchester United, che ottiene una larga vittoria sul campo del Tranmere, club di League One. Bastano 10 minuti agli uomini di Ole Gunnar Solskjaer per passare in vantaggio: Maguire riceve da Lindelof e trova la rete con un destro dal limite: quarto gol in carriera da fuori per il difensore ex Leicester. Sbloccato il risultato, lo United prende il largo. In 6' arrivano anche le reti di Dalot (dopo una bella azione sulla destra, conclusa con un tiro di potenza) e Lingaard (destro a giro dal limite) che chiudono in maniera definitiva la gara. Ma i 'Red Devils' non si fermano e allungano in chiusura di tempo. E' il 41' quando Pereira su angolo dalla sinistra trova l'incornata perfetta di Jones, che batte il portiere avversario. Allo scoccare del 45' trova gloria personale anche Anthony Martial, che pennella un destro a giro che si spegne all'angolino più lontano. Un primo tempo da record: il Manchester United non trovava 5 reti nella prima frazione di un match dal febbraio 2001, quando vinse 6-1 sull'Arsenal. Curiosità: Solskjaer nell'occasione era in campo e trovò perfino il gol. Nella ripresa si aggiornano solo le statistiche. Al 56' Chong si guadagna un rigore trasformato da Greenwood. Il classe 2001 tocca quota 10 reti personali in stagione: è il primo teenager a riuscirci dai tempi di Wayne Rooney (dicembre 2004). Qualificazione e partita storica per lo United, che manda a segno 6 giocatori diversi: non succedeva da oltre un secolo, dalla vittoria per 10-1 sul Wolverhampton dell'ottobre 1892.

 

I più letti