Wolverhampton-Liverpool, paura per Rui Patricio: ginocchiata in faccia da un compagno

VIDEO
IPA/Fotogramma

Spaventoso incidente per il portiere portoghese, che ha ricevuto una ginocchiata fortuita in faccia dal compagno di squadra Coady. Le condizioni di Rui Patricio sono subito apparse serie: dopo i primi soccorsi il giocatore è stato trasportato in ospedale ma per fortuna le prime notizie sono rassicuranti. "Sta bene, è sveglio e ricorda ciò che gli è successo", ha detto il suo allenatore Nuno Espirito Santo

IL GOL SPETTACOLARE DI LAMELA IN ARSENAL-TOTTENHAM: VIDEO

Momenti di paura nel finale della gara tra Wolverhampton e Liverpool, Monday night della 29^ giornata di Premier League terminato 1-0 per i Reds (gol di Jota), per uno spaventoso infortunio capitato a Rui Patricio, portiere della squadra di casa. Il portoghese dei Wolves, mentre all'86' provava a contrastare Salah in uscita in occasione della rete poi annullata al Liverpool per posizione di fuorigioco dello stesso attaccante egiziano, ha ricevuto una ginocchiata fortuita in faccia dal compagno di squadra Conor Coady ed ha avuto conseguenze piuttosto serie: le sue condizioni sono subito apparse preoccupanti e i sanitari sono immediatamente entrati in campo per prestare i primi soccorsi. Rui Patricio è rimasto a terra per diversi minuti - gioco fermo per circa 15' - ed è poi uscito in barella tra gli sguardi preoccupati di compagni di squadra e avversari. Una volta immobilizzato, il giocatore, al quale è stata applicata anche la maschera d'ossigeno, è stato sostituito dal portiere di riserva Ruddy ed è stato trasportato in ospedale dove resterà sotto osservazione. 

 

Rui Patricio a terra dopo lo scontro
Rui Patricio a terra dopo lo scontro - IPA/Fotogramma
I sanitari prestano i primi soccorsi a Rui Patricio
I sanitari prestano i primi soccorsi a Rui Patricio - IPA/Fotogramma

Espirito Santo: "Rui Patricio sta bene è cosciente"

Fortunatamente sono arrivate notizie rassicuranti sulle condizioni di Rui Patricio. A parlare del portiere è stato l'allenatore dei Wolves Nuno Espirito Santo: "Il ragazzo sta bene - ha detto il portoghese nel postpartita -, è cosciente e si ricorda quanto gli è successo. Attualmente è sveglio e il medico mi ha detto che sta bene. Anche i primi esami sono positivi. Ha ricevuto un colpo alla testa e in questi casi è normale preoccuparsi, ma sono cose che purtroppo possono succedere. Adesso dobbiamo pensare a prendere le giuste precauzioni, ma Rui Patricio è in buone mani".

A novembre il terribile infortunio di Raul Jimenez

Quello di Rui Patricio è il secondo caso in stagione di un giocatore del Wolverhampton colpito alla testa. Nello scorso mese di novembre, in occasione della gara contro l'Arsenal, una situazione simile era capitata a Raul Jimenez. L’attaccante del Wolverhampton era rimasto a terra privo di conoscenza dopo uno scontro aereo con David Luiz (qui il VIDEO dell'incidente) e aveva riportato la frattura del cranio. Il messicano era uscito in barella ed era stato subito portato in ospedale, dove fortunatamente era arrivato cosciente. Il giocatore, che in seguito ha poi precisato di non ricordare nulla dell'accaduto, negli ultimi giorni ha ripreso ad allenarsi grazie ad uno speciale caschetto.

Il Liverpool torna alla vittoria: decide l'ex Diogo Jota

PREMIER LEAGUE

Il Liverpool torna a vincere: battuto il Wolves

Prima del grande spavento per Rui Patricio era arrivato il gol decisivo nei secondi finali del primo tempo di Diogo Jota, proprio l'ex di giornata. Una rete importantissima per il numero 20 dei Reds, che ha concluso alla perfezione un'azione corale che ha visto coinvolti tutti i protagonisti del tridente offensivo completato da Salah e Mané e ha così permesso alla squadra di Klopp di rialzare la testa dopo sei sconfitte nelle ultime sette giornate di Premier League. Eppure la partita non era iniziata nel migliore dei modi per il Liverpool: pronti via ed ecco subito un errore di Alisson, graziato da William José dopo non aver trattenuto un pallone messo in area da Semedo nei primi minuti di gioco. Poco dopo però il portiere brasiliano si è riscattato con un bell'intervento sullo stesso Semedo, tra i più in palla nei Wolves, pericolosi ancora una volta con William José intorno alla mezz'ora. La prima azione pericolosa per i Reds è capitata sulla testa di Mané, poco lucido però in tuffo al 38': pallone a lato. Nei minuti di recupero della prima frazione di gioco la rete di Diogo Jota, bravo a battere Rui Patricio sul suo palo, a far sorridere il Liverpool, che nella ripresa ha però dovuto contrastare gli attacchi di un Wolverhampton apparso in buona forma. La squadra di casa è andata vicina al pari con un colpo di testa di Coady, lo stesso che ha poi messo ko il suo portiere in maniera fortuita all'85' in occasione dell'ultima azione degna di nota della gara, il gol di Salah annullato per posizione di fuorigioco dello stesso egiziano. Con questa vittoria il Liverpool sale al sesto posto in classifica a quota 46 punti, cinque in meno del Chelsea attualmente quarto. I Wolves rimangono a quota 35, tranquilli rispetto alla zona retrocessione ma distanti dalle posizioni che permettono di accedere all'Europa League

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.