Wolverhampton, gioia Jimenez: in gol 336 giorni dopo aver rischiato la vita in campo

premier
©Getty

Lo scorso novembre ha rischiato la vita dopo la frattura del cranio in uno scontro di gioco in campo, adesso – 336 giorni dopo l'ultima volta – l’attaccante messicano è tornato al gol che è valso il successo alla sua squadra in Premier

A novembre 2020 ha rischiato la vita dopo essersi fratturato il cranio durante uno scontro di gioco fortuito con David Luiz nel match contro l’Arsenal. Attimi di terrore, il trasporto in ospedale, l’intervento chirurgico, poi la lenta riabilitazione fino al ritorno in campo avvenuto lo scorso agosto. 336 giorni dopo l’ultima volta Raul Jimenez torna a esultare dopo il gol – il primo dopo l’infortunio – realizzato al 61’ del secondo tempo al Saint Mary's Stadium, decisivo per il successo del suo Wolverhampton contro il Southampton nell’ultima giornata di Premier League. Una rete dal profumo di rinascita, un sorriso che va ben oltre la gioia del campo per l’attaccante messicano classe 1991.

Una rete dal profumo di rinascita

vedi anche

Jimenez operato per frattura al cranio: sta bene

"Questo gol non lo festeggio solo io, ma tutta la mia famiglia, i miei compagni di squadra, i medici, i fisioterapisti e tutte le persone che mi hanno sempre sostenuto e non hanno mai dubitato che sarei tornato più forte. Questo è il percorso da seguire, lavorando per ottenere sempre di più", ha scritto su Twitter proprio Jimenez, insieme alle foto della sua esultanza. Con il sorriso stampato sul volto ben più visibile anche rispetto all’impressionante cicatrice in testa post intervento che oggi non rappresenta altro che il segno di chi ha vinto la partita più difficile.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche