Brighton-Arsenal 0-0

Premier League

Pareggio senza reti tra Brighton e Arsenal. Finisce 0-0 il match valevole per la settima giornata della Premier League. Gara nella quale le squadre hanno pensato più a contenere le iniziative avversarie mettendo da parte una strategia iperoffensiva. Per i due attacchi però non ci sono state chiare occasioni da rete

Pareggio senza gol quello tra Brighton e Arsenal. Di certo il match non verrà ricordato da qui a 10 anni per la bellezza espressa. Esistono 0-0 che però regalano molte giocate interessanti e azioni degne di rilievo ma non è questo il caso. Entrambe le squadre hanno badato prima di tutto a non scoprirsi troppo. Dopo una fase di studio ci sono stati periodi del match che hanno visto un tentativo di accelerata ma il buon lavoro delle due difese è certificato dal dato relativo alle grosse occasioni da gol. Entrambe infatti non hanno scollinato quota 2. Nessun accorgimento tattico dei due allenatori, iniziale o a gara in corso, ha cambiato in meglio l'esito della sfida.

Clean sheet per entrambi i portieri: sia Robert Sánchez (Brighton) che Aaron Ramsdale (Arsenal) hanno effettuato 2 interventi a testa.

Nonostante il pareggio a reti inviolate, l'Arsenal ha avuto più occasioni per cambiare il risultato, da sottolineare il palo colpito da Pierre-Emerick Aubameyang. Mentre il Brighton non ha effettuato nessuna azione che ha messo in pericolo la retroguardia avversaria.

I padroni di casa hanno completato con successo più passaggi dell'avversario (415-266): si sono distinti Lewis Dunk (65), Adam Lallana (48) e Burn (45). Per gli ospiti, Gabriel Magalhães è stato il giocatore più preciso con 39 passaggi riusciti.

Nel Brighton, il difensore Dan Burn è stato il migliore dei suoi nei contrasti vinti (8 sui 12 totali) e ha contribuito al predominio della sua squadra nel dato percentuale complessivo (58%). Il centrocampista Emile Smith Rowe è stato invece il più efficace nelle fila dell'Arsenal con 6 contrasti vinti a dispetto dei 12 effettuati in totale.



Brighton: R.Sánchez, D.Burn, S.Duffy, L.Dunk (Cap.), A.Lallana, J.Moder, J.Veltman, P.Groß, M.Cucurella, N.Maupay, L.Trossard. All: Graham Potter
A disposizione: J.Sarmiento, T.Lamptey, H.Roberts, S.March, J.Steele, T.Richards, J.Locadia, A.Connolly, A.Mac Allister.
Cambi: A.Mac Allister <-> J.Moder (78'), S.March <-> P.Groß (84')

Arsenal: A.Ramsdale, T.Tomiyasu, B.White, K.Tierney, Gabriel Magalhães, M.Ødegaard, B.Saka, A.Sambi Lokonga, E.Smith Rowe, T.Partey, P.Aubameyang (Cap.). All: Mikel Arteta
A disposizione: B.Leno, Nuno Tavares, A.Maitland-Niles, Cédric Soares, N.Pépé, Mohamed Elneny, A.Lacazette, R.Holding, Gabriel Martinelli.
Cambi: N.Pépé <-> M.Ødegaard (63'), A.Lacazette <-> P.Aubameyang (72'), A.Maitland-Niles <-> B.Saka (90')


Ammonizioni: N.Maupay, J.Veltman, T.Partey

Stadio: Amex Stadium
Arbitro: Jonathan Moss

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche