Premier, rinviate altre 4 partite causa Covid

coronavirus

Altre 4 gare sono state ufficialmente rinviate, dopo le sospensioni di Leicester-Tottenham e Manchester United-Brighton: si tratta di Southampton-Brentford, Watford-Crystal Palace, West Ham-Norwich ed Everton-Leicester, in programma tra sabato e domenica. Intanto quattro positività al Covid-19 sono state registrate nel Chelsea (Lukaku, Werner, Chilwell e Hudson-Odoi). Tre sospetti positivi nel Liverpool: c'è anche Van Dijk

COVID IN ITALIA E NEL MONDO: LE NEWS IN DIRETTA

Si fa sempre più complicata la situazione in Premier League, con i contagi della variante Omicron del Covid-19 che stanno aumentando a dismisura in tutto il territorio inglese. Una diffusione della malattia che inevitabilmente non lascia scampo nemmeno al mondo del calcio, con altre 4 partite in programma per la 18^giornata che sono state ufficialmente rinviate: si tratta di Southampton-Brentford, Watford-Crystal Palace, West Ham-Norwich ed Everton-Leicester, in programma tra sabato e domenica. Queste gare si vanno ad aggiungere a Leicester-Tottenham (in programma per la serata di giovedì) e Manchester United-Brighton (anch'essa in calendario sabato).

Quattro positivi nel Chelsea: c'è anche Lukaku

leggi anche

Covid, rinviate le partite di Tottenham e United

Nella serata di giovedì si svolgeranno regolarmente Chelsea-Everton e Liverpool-Newcastle, anch'esse però condizionate dai casi di Covid. La squadra allenata da Jurgen Klopp ha infatti deciso di non convocare Fabinho, Curtis Jones e Virgil Van Dijk, che hanno tutti avuto un sospetto esito positivo agli ultimi test. Discorso analogo per la formazione di Tuchel, che non avrà a disposizione Lukaku, Werner, Hudson-Odoi e Chillwell, anche loro positivi al Covid, come specificato dai Blues in una nota ufficiale. Anche Kai Havertz non è stato a disposizione per la sfida contro l’Everton. L’allenatore Thomas Tuchel ha spiegato: "Kai non sta bene, non è positive ma stiamo aspettando i risultati del test e abbiamo deciso di non portarlo con noi".