Beckham: "Spero che Cristiano Ronaldo resti allo United. Fa ancora cose incredibili"

man united
©IPA/Fotogramma

L'ex stella del Manchester United non ha dubbi sul futuro del campione che ha ereditato il suo numero 7: "Fare quello che sta facendo alla sua età è davvero incredibile. Cristiano è uno dei migliori giocatori degli ultimi 15 anni, con Messi. Vederlo restare allo United sarebbe importante per i tifosi"

QUANDO SI È GIOCATA L'ULTIMA CHAMPIONS SENZA CR7?

"Fare quello che sta facendo alla sua età è davvero incredibile, quindi si spera che continui per un altro anno o due". David Beckham parla così del futuro di Cristiano Ronaldo in un'intervista con Sky Sports dal Grand Prix di Miami. L'ex numero 7 del Manchester United non ha dubbi: "Ovviamente Cristiano è uno dei migliori giocatori degli ultimi 15 anni, con Messi. Vederlo restare allo United sarebbe importante per i tifosi. Per lui è importante, sappiamo tutti quanto questa squadra significhi per lui. Sta ancora facendo quello che sa fare meglio, segnare gol. Questo è quello che fa Cristiano". Giocatore che in questa stagione, che lo United chiuderà senza la qualificazione alla prossima Champions League, ha totalizzato sin qui 24 gol in 39 partite giocate tra Premier League e coppe. Se CR7 dovesse restare allo United, la prossima Champions sarà la prima senza di lui negli ultimi 20 anni.

Beckham sullo United: "Cambiamenti necessari"

approfondimento

Sarà la prima Champions senza Ronaldo dopo 20 anni

Parole da tifoso, quelle di Beckham, che con la maglia dei Red Devils ha giocato 387 partite con 85 gol e ben 109 assist, vincendo 12 trofei nazionali e internazionali. L'ex centrocampista ha anche parlato delle difficoltà affrontate durante l'anno dallo United sotto la guida di Ralf Rangnick, prossimo a essere sostituito dalla stagione 2022/23 da Erik ten Hag in panchina. "Penso che ci siano cambiamenti da apportare e cambiamenti che stanno accadendo, l'abbiamo visto - sono le parole di Beckham - è stato un finale di stagione difficile. Ma siamo alla fine e sono certo che tanti tifosi siano felici di questo: è stata dura, piena di alti e bassi. Sono stato a Old Trafford qualche mese fa e lo stadio era sold out, quindi i tifosi credono ancora. Non ci sono molte squadre che hanno passato quello che hanno passato loro negli ultimi anni e con tifosi che nonostante questo riempiono lo stadio".