Icardi: "Qui sto bene. In Cina? A fine carriera"

Serie A

Ancora protagonista, ancora con un gol. L'attaccante argentino conferma il suo bel momento ed esalta Pioli: "Sta lavorando bene in ogni partita"

Sempre lui, sempre Mauro Icardi. Che stagione per il centravanti, ancora in gol nella rimonta contro il Chievo (3-1 il risultato finale) con la rete numero 15 in campionato che lo ha portato a quota 62 in serie A, al pari di un certo Diego Milito. Merito suo e merito dell'Inter e di Pioli, bravo ad esaltarlo. Ecco le parole dell'ex Samp su Sky Sport: "Non credo sia la vittoria più sofferta, abbiamo fatto una grande gara fin dall’inizio. Ci è mancata un po’ di cattiveria sotto porta, ma poi siamo riusciti a fare gol. Da qualche partita mettiamo carattere, stiamo lavorando bene e alla fine arrivano anche i risultati. Adesso c’è Pioli, sta lavorando bene e che ti fa giocare bene ogni partita". Sul futuro in Nazionale: "Vediamo, io faccio il mio lavoro, ma decide il ct dell'Argentina". Poi sulla Cina: "Ho rinnovato, sono contento di restare con questa maglia e per la Cina c’è sempre tempo a fine carriera".

Le parole di Pioli, da Gagliardini a Icardi - "Roberto ha fatto un'ottima partita, giocando un buon calcio. Ha volontà, continuità, personalità. Ha giocato con forza ed energia. Lui come tanti suoi compagni. La squadra sta trovando fiducia, convinzione. E' chiaro che vincere ti dà morale, autostima. L'ambiente inizia a diventare più positivo ora, la squadra lotta e corre fino alla fine per ottenere risultati. Vogliamo accorciare la classifica, ora pensiamo alla Coppa Italia contro il Bologna martedì sera, una competizione che potrebbe darci qualche soddisfazione". Sul centravanti: "E' un top player, lo era anche prima. E' giovane, bravo a farsi vedere e a smarcarsi. Può ancora crescere, ma nei miei giocatori la voglia di sacrifarsi è essenziale. Il talento c'è, ma ti fa vincere la singola partita. E' la squadra che serve. Vogliamo migliorare la classifica. Tutti i giocatori sono contenti, anche i singoli, loro stanno cercando di mettermi in discussione. Sanno che giocare 5, 10 o 15 minuti è lo stesso, l'importante è dare il massimo. Se tutti facciamo uno sforzo notevole in ogni partita possiamo dire la nostra".

Maran mastica amaro - "Per noi è un momento un po' particolare, a volte ci viene meno la lucidità e dobbiamo ritrovare questo con il lavoro, perché per vari motivi siamo stati un po' penalizzati, dobbiamo lavorare sulle nostre qualità così riusciremo a ritrovare noi stessi". Un commento su Pellissier, 103 gol in Serie A: "Dire che Sergio ci stupisce è poco, ogni volta dobbiamo ripeterci per sottolineare quanto è grande questo calciatore, sia in campo che in allenamento; è un esempio per tutti e ogni volta dimostra che il lavoro paga. Nel gol di stasera c'è tutta la sua capacità di smarcarsi, è sempre al posto giusto e queste cose non si insegnano. Resiste ai contatti, vede la porta ovunque, è davvero un ottimo attaccante".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche