Juventus, Chiellini in dubbio per Milan e Porto

Serie A
Giorgio Chiellini, difensore della Juventus sostituito contro l'Udinese (Getty)
chiellini_getty

Il difensore è stato sostituito nella sfida contro l’Udinese per problemi muscolari - che in questa stagione lo avevano già fermato più volte. Nelle prossime ore il calciatore verrà sottoposto ad accertamenti mentre Allegri riflette sui possibili sostituti in vista delle prossime gare

Nella gara contro l’Udinese, in cui la Juventus ha ottenuto il primo pareggio della stagione, Giorgio Chiellini è stato sostituito al 56' per un problema fisico. Il calciatore è stato fermato ancora una volta da un infortunio che ora andrà valutato meglio per determinare l’entità dello stop e i tempi di recupero. Giornata poco fortunata per il gruppo allenato da Massimiliano Allegri, che non è riuscito a portare a Torino la vittoria e ha anche perso un elemento importante in un momento determinante della stagione. Il giocatore è stato fermato da un risentimento muscolare ai flessori della coscia sinistra e le sue condizioni attuali lo mettono così in forte dubbio per la sfida contro il Milan (in programma allo Stadium venerdì sera) e per la gara di ritorno di Champions League contro il Porto.

Ancora problemi muscolari - Altra stagione sfortunata per il difensore classe 1984 che in questa annata più volte è stato costretto a fermarsi per fastidi fisici: 25 partite giocare, 3 gol e numerosi stop; il primo era arrivato esattamente un girone fa, a metà ottobre, ancora per un fastidio muscolare che gli aveva impedito di scendere in campo contro Udinese e Milan in campionato e contro il Lione in Champions League. Tornato a disposizione di Allegri, Chiellini aveva poi lamentato un dolore alla coscia a novembre: altre due gare senza convocazione e altrettante in panchina (contro Pescara e Genoa) in attesa di ritrovare la condizione. Poi il ritorno, nove partite intere giocate tra Serie A e Supercoppa, la non convocazione contro il Crotone e la sostituzione a gara in corso contro il Cagliari per un nuovo infortunio alla coscia. Out col Palermo, in panchina con l’Empoli e il recupero in extremis per la sfida al Porto al do Dragao - al posto dell’escluso Bonucci. Ieri un nuovo cambio obbligato.

Le possibili alternative -
Nelle prossime ore verranno fatte tutte le valutazioni del caso e si potrà così capire se Chiellini potrà recuperare ancora una volta all’ultimo per affrontare i portoghesi nella sfida europea. Intanto Allegri può cominciare a pensare alle alternative in vista del match col Milan. Come ha sottolineato il compagno di reparto Bonucci a Udine dopo il novantesimo le alternative non mancano, il reparto difensivo bianconero si è più volte dimostrato all’altezza al di là degli elementi che lo hanno composto. Senza Chiellini - e con il probabile mantenimento dell’assetto a quattro dietro - l’allenatore potrà decidere di puntare ancora su Benatia (entrato contro l’Udinese proprio al suo posto) oppure di scegliere uno tra Rugani e Barzagli da affiancare all'autore del gol del pareggio alla Dacia Arena. Nel momento chiave della stagione Allegri dovrà ancora una volta sostituire Chiellini fermato da guai muscolari, ma per l’allenatore bianconero le alternative non mancano.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport