Douglas Costa: "Avevo solo bisogno di tempo. La Juve deve diventare come Barça e Real"

Serie A

Il brasiliano racconta i suoi primi mesi in bianconero nel corso di un'intervista esclusiva a Sky Sport: "E' servito tempo per adattarmi alla nuova realtà ed entrare negli schemi di Allegri, sto imparando molto. La Juventus deve valere il Barcellona e il Real. Roma? Penso ad Adriano"

JUVE-ROMA, PROBABILI FORMAZIONI

LE CONFERENZE STAMPA DEGLI ALLENATORI

ALLEGRI: "HO IN MENTE 6 TITOLARI, SU DYBALA DEVO DECIDERE"

DI FRANCESCO: "ALLA JUVE TOGLIEREI MANDZUKIC. SCHICK? NON VI DICO SE GIOCA"

Alla Juventus è arrivato la scorsa estate dal Bayern Monaco, fiore all'occhiello del mercato bianconero. E dopo un periodo di ambientamento, Douglas Costa inizia a mostrare tutte le sue qualità. Il calciatore brasiliano ha raccontato i suoi primi mesi in Italia durante un'intervista esclusiva rilasciata a Sky Sport: "Ho lavorato molto sia sulla fase difensiva che sulla tattica in questi ultimi mesi. Continuo ad avere qualche lacuna, visto che il campionato italiano è diverso rispetto a quelli in cui ho giocato prima. Ma sto imparando molto. Io come gli altri giocatori nuovi abbiamo avito bisogno di tempo per adattarci alla nuova realtà e al sistema di gioco, ai movimenti di Allegri. In questo il mister ci sta aiutando molto. Sto lavorando per migliorare da questo punto di vista e quindi poter giocare sempre di più. Sono un brasiliano diverso, magari dall’esterno non sembro molto espansivo, ma vi assicuro che ho la gioia dentro e anche con i miei compagni gli scherzi e i sorrisi non mancano mai".

"Roma? Penso ad Adriano. La Juve deve valere il Barcellona e il Real"

"Se penso alla Roma mi viene in mente l'immagine dell'imperatore Adriano quando giocava li. Io avevo solo 21 anni. Sono molto forti anche se hanno perso con il Torino in Coppa, sabato sarà una squadra diversa. Ma noi vogliamo vincere, giochiamo per questo e possiamo batterli con le nostre qualità", ha proseguito Douglas Costa. "Allo Shakhtar giocavo con chi è poi è passato in top club, ma il campionato era di livello inferiore. Il Bayern è un grandissimo club con grandi campioni, ma anche alla Juventus ne abbiamo molti da Buffon a Pjanic, Higuain e Dybala. La Juventus è una squadra molto forte, il livello deve essere quello del Barcellona e del Real Madrid, dobbiamo lavorare per raggiungere questi livelli appunto", le parole rilasciate in esclusiva da Douglas Costa a Sky Sport.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche