user
09 gennaio 2018

Serie A, giudice sportivo: niente prova TV per Benatia, nessuna multa per i cori contro Matuidi

print-icon

Il giudice sportivo non commina sanzioni né a Benatia (il contatto con Pavoletti era stato visto e giudicato da Calvarese che ha concesso il vantaggio) né per i cori razzisti contro Matuidi, perché non sono stati avvertiti dagli ufficiali di gara

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Si conclude senza alcun provvedimento del giudice sportivo lo strascico di polemiche cominciato dopo il fischio finale di Cagliari-Juventus. Due gli episodi analizzati con cura: la gomitata di Benatia su Pavoletti e i cori razzisti indirizzati a Blaise Matuidi, lamentati dallo stesso giocatore al termine della gara (con tanto di scuse da parte del Cagliari per l’accaduto). Sul primo episodio, rispettando alla lettera quello che è il regolamento della prova televisiva, non c’è troppo da discutere: l’arbitro Calvarese ha valutato e visionato l’episodio, come ha spiegato lui stesso all’interno di una mail recapitata al giudice sportivo, in risposta alle prime osservazioni del procuratore federale. “Al 28’ del secondo tempo della gara Cagliari-Juventus del 6/1/2018 ho visto e valutato uno scontro aereo per la contesa del pallone tra Benatia e Pavoletti, come un normale fallo di giuoco a favore del Cagliari. Considerando che immediatamente il pallone è andato ad un compagno di squadra del Pavoletti ho applicato il vantaggio che poi si è concretizzato”, avendo specificato con un’ulteriore mail che la circostanza del vantaggio è stata chiaramente evidenziata, come da Regolamento, dal gesto del braccio. Quanto ai cori razzisti nei confronti di Matuidi, nessuna sanzione: “Delibera altresì in ordine alla gara Cagliari-Juventus di non poter assumere alcuna determinazione nei confronti della Società Cagliari, per le deprecabili espressioni di matrice razziale di cui il calcatore Matuidi della Soc. Juventus riferisce di essere stato oggetto, in quanto le medesime espressioni non risultano essere state percepite né dal Direttore di gara né dai collaboratori della Procura federale né dal GOS, come da relazione depositata agli atti di questo Ufficio, e pertanto, visto l’art. 11 comma 3 CGS, non possono essere oggetto di sanzione”.

Le squalifiche

Il giudice sportivo, oltre alle ammende comminate alle società per il comportamento dei propri tifosi, ha anche elencato le squalifiche per il prossimo turno di campionato, che si giocherà il 21 e 22 gennaio. Una giornata per De Roon (Atalanta) e Sala (Sampdoria), in quanto espulsi, e una anche per Astori (Fiorentina), Bessa (Hellas Verona), Radu (Lazio), Veretout (Fiorentina) e Zukanovic (Genoa), tutti giunti alla quinta ammonizione.

Serie A, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi